Utente 224XXX
Buongiorno,
Circa due mesi fa ho fatto il vaccino per la febbre gialla (STAMARIL) insieme ad altri (nello stesso periodo) per un viaggio che dovevo fare..
Dopo cinque o sei giorni da questo vaccino mi si sono presentati dei rigonfiamenti con dolore ai linfonodi ascellari nella parte sx quella del vaccino appunto.
Dopo un giorno i rigonfiamenti hanno interessato anche i linfonodi cervicali fino alla spalla (clavicolari).

Sono andato quindi al pronto soccorso dove mi hanno eseguito una rx del torace e analisi del sangue per escludere un tumore dei linfonodi (il nome del test ora non ricordo, so solo che faceva riferimento alle eventuali presenza di cellule in metastasi penso LDH)..
Pertanto essendo tutto negativo, il medico del PS pensa che effettivamente sia tutto dovuto alla reazione del vaccino, supportato anche dell'esperienza del medico responsabile dei vaccini dello stesso ospedale che crede che indubbiamente sia una risposta immunologica al vaccino..
Dopo qualche giorno la situazione è tornata alla normalità..
Ah ho fatto anche il test HIV ed era negativo.

Ora dopo qualche mese (in questi giorni) da un momento all'altro mi si sono rigonfiati con dolore annesso i linfonodi sempre nella stessa zona ma più verso il petto.

Ora il vaccino non dovrebbe più centrare? O può essere una "ricaduta"? la reazione è stata praticamente identica..
Altrimenti cosa potrebbe essere? è per forza qualcosa di grave o può essere anche una reazione normale a qualcosa che mi ha dato fastidio?
E' corretto pensare che il fatto che si gonfino e si sgonfino con dolore vuol dire che difficilmente si tratta di linfoma?

Grazie per la collaborazione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
non è possibile da questa sede fare ipotesi, dal momento che una linfoadenopatia deve essere valutata direttamente e indipendentemente dall'evento verificatosi in seguito al vaccino (che sarà comunque da riferire ai colleghi che La visiteranno).
Ponga il quesito in prima istanza al Suo medico curante.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera dott. Marchi,
innanzitutto la ringrazio per l'interessamento.

Capisco che è impossibile fare ipotesi e stilare diagnosi attraverso un computer ma la mia preoccupazione è dovuta al fatto che sono ancora all'estero.

Nel frattempo per indagare il secondo episodio ho fatto varie esami, tra cui nuovamente quelli del sangue, quelli specifici del citomegavirus (non ricordo bene se si scrive così), della toxoplasmosi e degli anticorpi IGG e IGM..tutto negativo..solamente è positivo il IGG generale e IGG relativo alla toxoplasmosi, che mi spiegavano fa riferimento a qualcosa comunque avuto nel passato e che non incide con la mia situazione attuale dato che gli IGM sono negativi.

Inoltre ho provveduto ad un escografia ascellare, clavicolare e cervicale e anche questa fortunatamente ha individuato strutture ben normali.


Sicuramente seguirò i controlli anche al mio rientro in italia fra qualche mese.

Ho scritto qua a voi medici per capire se tutto questo può essere legato al mio vaccino (o meglio serie di vaccini perchè ne avevo fatti altri nello stesso periodo)? Ciòè se può essere come una sorta di "temporaneo disordine" del mio sistema immunitario?

In ogni caso che altre analisi lei consiglia di fare?
Non chiedo una diagnosi ma lei cosa ne pensa di tutto?posso rimanere tranquillo?

La ringrazio per la disponibilità.

Saluti.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
L'assenza di alterazioni ecograficamente percepibili dovrebbe essere sufficiente a rassicurarLa, purché l'esame sia stato eseguito a regola d'arte. Con tutto il rispetto, mi pare che abbia poco senso farsi ulteriori domande su un "disordine" che sembra non essere più presente.
Spero che un eventuale ulteriore controllo in Italia su consiglio del Suo medico curante possa permetterLe di archiviare definitivamente la vicenda.
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Nuovamente grazie,

per quanto mi riguarda la faccenda era già archiviata dopo il primo episodio e con le seguenti analisi fatte in italia e con la rassicurazione dei medici che fosse davvero una reazione al vaccino..
le preoccupazioni sono arrivate quando (come scritto nel primo post), la cosa dopo due mesi si è ripetuta..vorrei archiviare dottore ma come è facile pensare, nulla mi vieta di presupporre che la cosa possa ripetersi..è per questo che si è proceduto con ulteriori analisi...
Spero che l'ecografia sia stata fatta a regola d'arte :-) il medico che la eseguita era estremamente sicuro che non ci fosse nulla di anomalo..

Comunque grazie per il servizio che offrite...anche se non vale una visita vera e propria ma volte può davvero tornare utile..

Saluti.
[#5] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno Dott. Marchi,
sono a scrivere perchè il problema si è ripresentato in una forma di infiammazione di linfonodi ascellari in tutte e due le ascelle e ho notato anche un leggero ingrandimento dei linfonodi inguinali..Come vede purtroppo la situazione non è archiviata..
Sto facendo ulteriori analisi anche se fino ad ora è risultato tutto negativo..
La settimana prossima rifarò anche l'HIV per sicurezza anche perchè ho avuto di recente un rapporto a rischio e non vorrei che le cose fossero correlate (non credo perchè l'altra persona ha eseguito il test in questi giorni con esito negativo)..

Lei cosa ne pensa?
Potrebbe essere ancora il vaccino che sta lavorando?potrebbe essere dato che ho gli IGG di Epstain Barr molto alti che ho ancora un residuo di mononucleosi e che ogni tanto si ripresenti?
Sono veramente giù di morale..
Grazie
[#6] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Bisognerebbe poter valutare direttamente la linfoadenopatia (oltre, ovviamente, il quadro clinico generale).
Ad ogni modo secondo quanto riferito non si può escludere a priori una relazione delle recidive con il vaccino (o con i vaccini, poiché riferiva di averne fatti anche altri, non specificati).
L'ipotesi riguardante EBV non appare plausibile con IgM assenti.
Mi spiace ma purtroppo non ho modo di aiutarLa ulteriormente con questi mezzi a disposizione. Resti in contatto con i medici che La seguono.
Saluti,
[#7] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Capisco, il medico che mi segue mi ha detto che ci sono alcune forme di mononucleosi che si presentano in questo modo ed essendo "anomale" come nel caso di assenza di febbre, possono durare anche svariati mesi e risaltare fuori ogni tanto in forma più acuta per poi ritornare "latenti"...questo potrebbe essere spiegare IgM assenti e IgG molto piu alti della norma.. li ho a 902 U/ml (con negativo < di 150).

Non so loro me mi hanno avanzato questa ipotesi..

Anche io credo fortemente ad una relazione con i vaccini, è per questo che non considero più di tanto l'HIV perchè sarebbe come dimenticarsi di tutti gli episodi avuti precedentemente (fermo restando che farò tutti i controlli del caso)..

Lei non crede?

Grazie..