Utente 285XXX
Gentili Signori,
scrivo per chiedere consiglio riguardo la possibilità di intervenire su di una neoplasia polmonare giudicata difficilmente operabile per via della localizzazione. Questo intervento riguarda il mio compagno 51 anni, in cura a Milano da alcuni anni. Ad oggi si sono presentate piccole lesioni secondarie all'encefalo, trattate con all brain e da poco una nuova lesione al surrene. Le dimensioni del punto al polmone sono molto piccole, ora si riparte con una nuova chemio, ma è possibile, mi chiedo, che non esista qualcuno è in grado di fare questo intervento?
Grazie Valentina
[#1] dopo  
Dr. Federico Messina
20% attività
0% attualità
12% socialità
LAGOSANTO (FE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Credo di riassumere l'opinione di tutti i colleghi in questo forum se mi permetto di dirle che il caso che ci ha cosi' brevemente presentato e' piuttosto complesso e sicuramente merita un approccio multidisciplinare che prevede l'opinione di un oncologo, chirurgo toracico, radioterapista ed eventualmente neurochirurgo che insieme avranno gia' valutato il caso consigliandole quello che, secondo le attuali evidenze e conoscenze nella letteratura internazionale, e' il migliore trattamento attuabile nel caso descritto.