Utente 309XXX
salve ho effettuato un prelievo per l'analisi hiv in un centro specializzato circa 10 giorni fa il cui risultato è stato negativo.
dal giorno stesso del prelievo avverto un leggero fastidio sia al braccio, sia nella zona vicina al polso (come se fosse lungo il percorso della vena utilizzata nel prelievo). in alcuni momenti mi sembra di avvertire anche un leggero fastidio, come un pizzico, nel punto preciso in cui è stato effettuato il prelievo (ovvero nell'incavo). non ho avuto nè lividi nè altro. solo questi leggeri fastidi in maniera non costante. cosa può essere?
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
non raramente l'introduzione di un ago per prelievo venoso puó provocare un minimo traumatismo sulle strutture nervose periferiche o piccoli stravasi di sangue che potrebbero essere responsabili dei sintomi riferiti.
Si tratta in ogni caso di fenomeni che tendono alla spontanea risoluzione nel tempo.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la sua risposta Dottore.
La mia preoccupazione è nata dal fatto che non mi era mai capitato un tale fastidio (quasi come un formicolio) in seguito ad un semplice prelievo, a volte solo ematomi. E ovviamente il pensiero va al luogo in cui ho effettutato il prelievo, ovvero in un ambulatorio che si occupa esclusivamente di AIDS, e quindi la paura è quella di essere entrato in contatto con il sangue di qualcun altro nel momento del prelievo, riconducendo quindi il mio fastidio ad un'infezione della vena, che tuttora è molto evidente sul braccio (non ricordo se lo è sempre stata).