Utente 309XXX
Salve, vorrei capire di più sui miei problemi di erezione. Premetto che sono molto giovane e che in passato ho avuto erezioni ottimali. Non so stabilire il momento in cui ho cominciato a notare questo problema.. se uno o due anni. In pratica non ho calo del desiderio sessuale anzi, riesco anche a raggiungere buone erezioni ma non riesco a tenerle a lungo. Se sto in posizione seduta però mi è molto più semplice tenere l'erezione che scompare dopo pochissimi secondi se passo in posizione eretta. In piedi non riesco a mantenere l'erezione, l'angolo del pene scende sotto la linea del parallelo col terreno ed il glande si sgonfia. Cosa che da seduto, anche se non è un erezione eccellente come qualche anno fa, non mi capita, l'erezione si tiene ed il pene è gonfio, stessa cosa se sono in posizione di fianco sul letto, il pene è gonfio ed eretto, ma appena mi alzo decade in pochi secondi (2, 3 secondi). Ho il prepuzio un pò stretto ma non credo si tratti di fimosi in quanto riesco a scoprire completamente il glande con la mano senza difficoltà anche se autonomamente lo scivolamento del prepuzio non è ottimale. Inoltre non so se può essere utile, ho una protusione discale L5-S1 ed il primo episodio doloroso risale a 2 anni e mezzo fa, non so se questo può inteferire con l'erezione. Ricordo episodi sporadici in cui l'erezione è stata ottimale un annetto fa. Negli ultimi 6-7 mesi non ricordo erezioni potenti, inoltre circa un annetto fa per più di un mese non sono riuscito ad avere erezioni (forse per motivi psicologici in seguito ad un rapporto andato male), quando mi ero deciso ad andare da un andrologo l'erezione gradualmente ritornò in modo spontaneo anche se mai potente. La mancata erezione ottimale non mi ha generato particolare ansia in questi mesi, anche perchè non avuto rapporti intimi e ho creduto fosse un momento passeggero ma il prolungarsi di questa cosa ha fatto sì che in questo periodo ci stia facendo più caso. Mi piacerebbe sapere la vostra idea, che consigli potete darmi? Di che natura potrebbe essere questa disfunzione? E' il caso di sottopormi ad una visita? Potrebbero aiutarmi? Credo di aver dato tutte le informazioni che potevo! Grazie mille anticipatamente per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
premettendo che è assai duifficile che una ernia discale in quel posto e di quelle dimensioni possa dare un qualche propblema, direi che è il caso di farsi vedere, poichè se nota nella sua lettera vi è una sorta di "auto-osservazione" che giocoforza fa peggiorare il sintomo erettile. Alla sua età difficile pensare a qualche cosa di non risolvibile o di grave. Senta collega dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore, quindi lei crede che il problema sia più psicologico che altro?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A naso sì, ma meglio sincerarsi dal vivo.
[#4] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Per il fatto che la stazione eretta trovi molte più difficoltà rispetto alla posizione seduta non potrebbe essere un problema vascolare?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Neanche per sogno.