Utente 310XXX
Buongiorno,
vi sottopongo il mio problema: ho iniziato a camminare in modo veloce e costante da qualche settimana e ho notato che subito dopo l'inizio dell'attività fisica, mi si gionfiano le mani provocandomi fastidio (non dolore).
Cammino per circa 2/3 ore continuative, facendo in media 10/17 Km ogni volta. Velocità media 5 Km all'ora.
Alla fine dell'attività fisica, nell'arco di 10/20 minuti il gonfiore e il fastidio scompaiono.
Soffro da bambini di scoliosi.
Non ho mai sofferto di problemi di circolazione sanguigna.
sono fumatrice (10 sigarette in media al giorno)

Da cosa dipende il mio fastidio?
Come posso evitarlo?
Che problemi esistono dietro questo fastidio?
Grazie per le vostre risposte.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
è possibile che in talune condizione fisiche (sforzo) e ambientali (calore) una relativa stasi venosa possa manifestarsi a carico degli arti superiori se questi vengono mantenuti a lungo in posizione declive.
E' comunque indicato un controllo medico generale, poiché l'attività cui si sottopone (due tre ore di cammino con 10/17 Km ogni volta) è tutt'altro che trascurabile, per cui le condizioni fisiche di base richiedono una opportuna verifica.
[#2] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2013
Mi scuso, ma ho dimenticato di informarvi che mi sottopongo a circa due day hospital all'anno dopo che, nel 2004 sono stata sottoposta ad un intervento per asportazione di microadenoma ipofisario (asintomatico): i miei parametri di salute generale sono buoni, pressione 70/120, battito nella norma. Ho anche fatto l'anno scorso un ecg sotto sforzo ed è risultato perfetto.