Utente 241XXX
Salve,

circa due settimane fa ho avuto un episodio di tachicardia parossistica sovraventricolare.
Praticamente ho fatto che sentire come un battito mancante, e poi è iniziata l'aritmia, risolta circa un ora dopo al PS tramite somministrazione di adenosina, come frequenza ero sui 190 bpm, e, a parte la spiacevole sensazione di un martello pneumatico nel petto :) non avevo particolari sintomi.
A pensarci non era la prima volta che capitava, ne ricordo una la scorsa estate, risolta da sola andandomene a dormire, e una volta forse da piccolo, forse avevo 11 anni, anch'essa risolta spontaneamente.

Inoltre credo di avere delle extrasistoli (a cui probabilmente ora faccio più caso), non proprio infrequenti (pause più lunghe, battiti più forti) a volte palpitazioni (ma io sono un soggetto abbastanza ansioso, per cui magari influisce sul quadro).

Ho prenotato una visita cardiologica aritmologica per settembre (all'ospedale), troppo in là come tempi?

Volevo giusto sapere, agli esami del sangue fatti al pronto soccorso, era risultato il potassio nei limiti bassi (3.6): può avere inciso sull'insorgenza dell'aritmia?
Aspettando la visita, faccio bene a cercare di aumentare il potassio, magari con polase, banane ecc..?

Grazie milla

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La sua TPSV è indipendente dalla potassiemia...ciononostante fà bene ad integrarlo. Le consiglierei di entrare nell'ottica di una possibile guarigione dal suo problema aritmico se sarà disposto ad eseguire una procedura interventistica, oramai routinaria in mani esperte, che prende il nome di ablazione transcatetere con RF. Ne parli con il collega aritmologo, quando farà la visita....
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Salve,
la ringrazio per la gentile risposta.

Prima dell'ultimo attacco, non avevo particolari problemi, o meglio, probabilmente le extrasistoli le avevo già ma non ci davo molto peso. Ora le sento di più probabilmente perchè sto più "all'erta".

In ogni caso la ringrazio del consiglio, a settembre mi informerò tramite l'aritmologo della procedura da Lei indicata.

Grazie ancora

Buona giornata!
[#3] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Scusi ancora il disturbo.

Circa due notti fa, verso le 2 e mezza, mentre dormivo, Mi è venuta nuovamente una tpsv, stavolta per fortuna sono riuscito a fermarla con la manovra di Valsalva.

Il nuovo episodio a nemmeno un mese di distanza mi ha fatto un pò preoccupare, sì è stato un periodo di forte stress per gli esami, però lo trovo strano.

La visita l'avevo prenotata per la prima settimana di settembre, all'ospedale.

Ritiene che dovrei accelerare i tempi e farla in privato? Posso rischiare qualche aritmia più pericolosa?

Grazie!
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è necessario.....
Aspetti pure settembre e si ricordi del mio consiglio.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Bene allora!

Certo, mi ricorderò del Suo prezioso consiglio.

Grazie ancora!
Buona serata