Utente 302XXX
Salve, ho 19 anni e l anno scorso, a luglio circa ho contrattato la mononucleosi, da agosto/settembre ho la milza ingrossata. All epoca era di 14 cm , oggi 12.4; le analisi del sangue, se non fosse per le piastrine a 116000 sarebbero buone. Non ho altri sintomi, a parte i linfonodi alle ascelle che a volte mi danno ancora un po fastidio. La milza mi fa sempre male e non faccio attività fisica da un anno. Vorrei un parere e sapere se la milza potrebbe essere ancora ingrossata e dolente per la mononucleosi avuta l anno scorso o se potrebbero esserci cause nascoste ( ripeto che le analisi a parte le piastrine sono buone). Grazie mille in anticipo e spero in una risposta soddisfacente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

in considerazione di quanto già affrontato sullo stesso tema

http://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-generale/351314/Post-mononucleosi

ritengo utile una consulenza con lo specialista Ematologo.


Prego.


Cordialmente.

[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Salve, sono gia stato da un ematologo e dopo miriadi di esami non ha riscontrato nulla di anormale. Dato che il problema è il dolore alla milza e dato che dicono che bisogna aspettare affinché essa ritorni normale, vorrei sapere cosa evitare, cosa fare attenzioni sull alimentazione e cose simili. La milza mi fa male anche quando cammino semplicemente e sta diventando un ossessione. Confido in una risposta soddisfacente e in qualche buon consiglio. Grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Si attenga allora a quanto Le è stato consigliato in diretta dal Collega che l'ha visitato, poiché da questa postazione possiamo esprimere soltanto una "second opinion" che in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico, unico e solo nel quale dovrà confidare.

Prego!