Utente 311XXX
Salve, come da titolo soffro di questi problemi. Circa due mesi fa ho iniziato a soffrire di eiaculazione precoce nei rapporti sessuali con una partner(occasionale). Il medico di base mi consigliò un farmaco che non ho mai assunto per la fine dell'esperienza amorosa. In queste ultime settimane, oltre al già citato problema, durante la masturbazione ho notato che il pene non riesce più a raggiungere la massima erezione e la perde con molta facilità; inoltre, mentre urino trovo una sorta di difficoltà che mi impedisce un rilassamento nell'atto e mi sembra che non esca tutto. Questi problemi mi stanno causando grave disagio fisico ma soprattutto psicologico. Presto cercherò di avere una visita da uno specialista ma un vostro aiuto potrebbe già essere d'aiuto. Preciso, infine, che non ritengo sia un problema di tipo psicologico come mi è stato detto. Certo, è un momento di stress causato dall'esame di maturità e dall'aver tradito la mia compagna ma credo che sia anche qualcosa di fisiologico. Altrimenti non spiegherei i problemi nell'urinare . Queste problematiche sono sorte all'improvviso dopo 2 anni di attività sessuale soddisfacente e protetta( ho poi notato un leggerissimo, veramente esiguo, calo del desiderio) . Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,aldilà delle implicazioni psicologiche,probabilmente predominanti nel suo caso,la inviterei ad allontanarsi dalle ricerche sul web che Le confondono ulteriormente le idee.Infatti,fisiologico vuol dire "normale",mentre Lei lo ha inteso con e "patologico",cioè "anormale"...Comunque,non ha alcun senso provare a masturbarsi per verificare lo stato di salute del pene,sia dal punto di vista erettivo che eiaculatorio,in quanto il rapporto coitale presenta dinamiche totalmente diverse,rispetto all'autoerotismo.Circa l'interessamento urinario,da questa postazione telematica,non potendo visitarla,non posso che consigliarle una urinocoltura e,soprattutto,una visita con un medico reale.Cordialità.