Utente 311XXX
Salve,

porto apparecchi di vario genere da quando ero in quarta elementare per allargamento del palato, raddrizzamento dei denti ecc... la cura è terminata circa a 18 anni, quando mi sono stati consegnati gli apparecchi di mantenimento per la notte da tenere per tutta la vita. Non ho mai saltato un giorno e sono sempre stato puntuale nel metterli, ora però sono venuto a conoscenza di soluzioni più pratiche e moderne, fra cui quella del "filo" che si inserirebbe all'interno delle arcate da canino a canino con la resina, atto a tenere fermi i denti.

Vorrei sapere se, avendo io praticamente 30 anni potrebbe esserci ancora il rischio di uno spostamento dei denti in assenza di apparecchi di sostegno e, in caso positivo, se questi "fili" mi garantiscono al 100% che non si spostino i denti visti i sacrifici che ho fatto per tutti questi anni. Il mio dentista sostiene che sia sufficiente il filo nell'arcata inferiore perchè avendo io i denti perfettamente allineati e la bocca a chiusura perfetta come una scatola, i denti di sotto farebbero da tampone per quelli di sopra.

Preciso che a 16 anni ho eliminato i denti del giudizio superiori per creare spazio, mentre quelli inferiori sono presenti ma non ancora spuntati.

Attendo un parere e anche dei consigli in merito. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Se l'occlusione è corretta la contenzione fissa è sufficiente
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"soluzioni più pratiche e moderne, fra cui quella del "filo" che si inserirebbe all'interno delle arcate da canino a canino"

La soluzione "pratica e moderna" descritta è vecchia come il cucco e non priva di problematiche, tanto che nel mio studio non la utilizziamo quasi mai.

La contenzione post-ortodontica è necessaria SOLO per i primi anni dalla cessazione della terapia ortodontica.

E' l'equilibrio funzionale raggiunto, esito di una BUONA ORTODONZIA, che mantiene i denti "al loro posto".
Se invece ci sono dei vettori di forza non controllati, i denti si sposteranno.
Dal punto di vista funzionale, se devono spostarsi è meglio che lo facciano.

Lei può fare questa prova: saltare due o tre giorni di contenzione, e verificare se, quando la rimette, sente delle tensioni, indice di denti spostati.
E regolarsi, in accordo con il suo dentista, di conseguenza.
[#3] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2013
Ringrazio per le risposte,

quindi devo dedurne che se non usando l'apparecchio per due giorni dovessi poi applicare forza nel reinserirli significherebbe che i denti si sono spostati, ma in tal caso come consigliereste di procedere?

Il fatto è che sono stato seguito da due dentisti, uno in tenera età che mi rovinò la bocca con sistemi strani (era vecchio e non aggiornato), quando poi andai dal secondo mi avvisò che a 17 anni sarebbe stato molto difficile rimediare alle porcherie fatte dal primo dentista, anche se alla fine il risultato è stato eccellente. L'unica cosa mi disse chiaramente che per mantenere i denti allineati avrei dovuto usare questo apparecchio di mantenimento a vita, ora dopo dieci anni mi chiedevo se ci fosse una soluzione alternativa a portarsi sempre appresso questo fardello...
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"per mantenere i denti allineati avrei dovuto usare questo apparecchio di mantenimento a vita"

Non concordo con tale affermazione.
[#5] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2013
Non c'è modo di potervi inviare una foto delll'apparecchio in uso e delle lastre per un parere più approfondito?
[#6] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
La documentazione per regolamento non può essere visionata, ma l'ortodonzia dipende da molti altri fattori e la clinica è importantissima
Anche se potessimo visionare la sua documentazione non potremo dare risposte adeguate
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
No, sarebbe inutile, come le ha scritto il dr. Finotti.

Se ha dei dubbi, cerchi un bravo ordodonzista nella sua città (e so che ce ne sono) per una valutazione.
[#8] dopo  
Dr. Cristoforo Del Deo
24% attività
0% attualità
0% socialità
TERAMO (TE)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
La stabilità dei risultati di una terapia ortognatodontica, è tanto più garantita, quindi la recidiva tanto più improbabile, quanto più l'ortodontista ha lavorato armonizzando l'occlusione dentale con l'intero apparato stomatognatico (muscoli, basi ossee, articolazioni temporo-mandibolari, etc.) Inoltre è da valutare la presenza di parafunzioni e se la lingua durante la deglutizione, in modo atipico, applica una spinta sui suoi denti.Un'altro consiglio: visite di controllo periodiche, da effettuare con regolarità.
[#9] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2013
Benissimo, Signori grazie di tutto