Utente 677XXX
Salve, ho un grosso problema che mi affligge ormai da 23 giorni. In data 08-05 ho avuto un rapporto a rischio con una prostituta trans, il rapporto si e' cosi svolto;
- Orale passivo (lei a me) senza preservativo
- Anale con preservativo
- Nuovamente orale passivo senza preservativo con ieaculazione in bocca.

A questo punto vorrei chiedervi le seguenti cose:

1) E' possibile che io abbia contratto qualche malattia durante il rappoto orale scoperto??? Se si quale???

2) Dopo 16 giorni dall' esposizione ho fatto i test dell'HIV e della epatiti B e C, i risultati sono tutti negativi. Che probabilita' ci sono che tali esiti siano considerati veritieri???

3) Se il partner ha l' epatite B o C e ho un rapporto sessuale, la malattia mi viene trasmessa e gli esami del sangue la rilevano immediatamente??? oppure deve passare del tempo????

4) Devo ripetere i test che ho fatto in precedenza???

Rispondetemi VI PREGO....SONO DISPERATO!!!!!!
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente, con il rapporto descritto si è esposto al rischio HIV, epatite B e le altre malattie sessualmente trasmesse. Praticamente non vi è un rischio HCV con la modalità descritta. Il rapporto anale protetto da principio a termine con un profilattico integro correttamente usato protegge dall'HIV, quindi nel suo caso il rischio è legato al rapporto orale; nel rapporto orale da lei subito il rischio HIV è comunque basso rispetto ai rapporti insertivi. I test li ha eseguiti troppo precocemente per essere significativi. Consideri definitivi: test HIV a 100 giorni; test epatite B e C a 180 giorni. Nel suo caso è auspicabile l'immediata vaccinazione per epatite B.