Utente 311XXX
Salve, 2 giorni fa ho donato il sangue e non ho mai avuto problemi durante la donazione ma questa volta nel momento in cui l'infermiera ha inserito l'ago, ho sentito un dolore davvero forte...come un bruciore che poi ha continuato per tutta la donazione. La sensazione era quella di un'ustione, come se l'ago fosse bollente; questa sensazione di bruciore è durata tutta la donazione e poi per 5-6 ore dopo....una volta sparito il bruciore mi sono accorta di non riuscire ad estendere completamente l'avambraccio perchè arrivo ad un punto in cui sento una sorta di bruciore/strappo/scossa interna, molto dolorosa, per cui istintivamente devo subito flettere l'avambraccio. Io pensavo fosse un interessamento muscolare ma mi dicono che potrebbe essere flebite. Potete darmi qualche consiglio? esternamente non si vede niente, nessun ematoma....una leggerissima chiazza più "rosea" ma davvero niente di che...
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
una flebite non può insorgere in maniera così repentina.
Esiste invece la possibilità inevitabile e non prevenibile che nel corso della puntura di una vena dell'avambraccio venga interessato qualche piccolo ramo nervoso sensitivo.

Si tratta di una condizione che tende generalmente a risolversi spontaneamente nel giro di qualche giorno.
[#2] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2013
ok grazie mille....aspetterò allora :)