Utente 311XXX
Buonasera. Da circa 4 anni (dopo il parto) quando vado a letto e mi sdraio avverto un freddo tale da dovermi coprire con 2-3 piumoni, il freddo è localizzato nella zona cervicale, succede anche d'estate. Durante la notte,poi, il corpo si riscalda e sudo, tolgo i piumoni, ma dopo un po' di nuovo avverto freddo e mi devo ricoprire. Da circa 2 mesi la testa mi gira e sento anche come delle cicale alle orecchie. Sono anche svenuta per pochi attimi una notte in cui mi sono alzata per andare in bagno.
Ho fatto le analisi del sangue, la tac alla testa, controllato la pressione, la temperatura, e tutto è normale. Avverto sempre un peso dietro alla nuca, sensazione di vomito ma non mal di testa. Ho assunto torecan supposte x una settimana, e sembrava stessi meglio, ma appena ho smesso la cura di nuovo ho avuto gli stessi problemi. Ora il mio medico mi ha dato la cura x un mese di torecan. Lei cosa mi suggerisce di fare? Secondo lei cos'è questo freddo oltre agli altri problemi sopra elencati? Fra 2 giorni andrò al mare x circa 15 giorni, mi sconsiglia di fare il bagno? Grazie mille x la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, cominciando dall'ultimo quesito, io credo che seguendo la terapia e norme di prudenza lei possa godere della sua vacanza.
Il farmaco in questione è un potente antiemetico ed antivertiginoso che si usa in molte affezioni che sono accomunate da questi sintomi: dalla sindrome cervicale a quella di Meniere ecco il perchè della difficoltà di diagnosi.
Quanto al freddo non ho compreso se con il primo ciclo di Torecan era scomparso o meno.
Lo svenimento di quella notte potrebbe anche essere disgiunto dal resto ed essere legato ad un fenomeno di ipotensione ortostatica ( rapido passaggio dalla posizione sdraiata a quella in piedi), Ma tutto quanto comunque non mi pare di stretta competenza anestesiologica.
Saluti.