Utente 695XXX
buongiorno premetto che sono stato tossicodipendente per 13 anni dal 1994 ho smesso di fare uso di qualsiasi droga durante questo periodo mi sono preso l'epatiti b sono stato ricovrato in ospedale per una settimana circa dopo qualche anno mi scoprirono anche il virus c ora sono sposato e ho una figlia di 10 anni mia moglie che non ha fatto mai uso di droghe qualche anno fà gli fu detto dal medico che aveva preso l'epatiti b molto probabilmente senza accorgesene ora vorrei sapere quali rischi corre mia figlia a vivere assieme a noi e cosa non dovrebbe fare per evitare un contaggio
io sono sempre infettivo come dal primo giorno ?
se mia figlia mette in bocca un cucchiaio da me usato si infetta ?
cosè che possiamo fare e cosa no per evitere che venga infettata ?
grazie e distinti saluti
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente riguardo la trasmissione dell'epatite vanno fatti discorsi differenti per virus B e virus C. Nel virus C il contagio si ha con contatti parenterali ed il liquido contaminante è il sangue, quindi contatti domestici non sono a rischio, eccetto spazzolini, aghi e rasoi. Gli stessi contatti sessuali hanno possibilità di contagio molto remoto nel caso di virus C e ciò è legato sempre al contatto ematico come in caso di trauma o rapporti durante il ciclo. Nel caso da virus B le cautele devono essere molto maggiori poichè è contaminante anche la saliva, però tutti i familiari hanno diritto alla vaccinazione.