Utente 302XXX
Gentili Dottori,
da marzo ho scoperto di soffrire di ipertenzione, ha fatto una visita cardiologica, dalla quale non è stata riscontrata nessuna anomalia o patologia. Ho effettuato anche analisi del sangue tra cui elettroforesi e creatinina...tutto risulta nella norma. ho fatto anche le analisi della tiroide, in quanto, 5 anni fa, durante la gravidanza, mi era stata riscontrata la sindrome di hashimoto,che, dopo il parto, però, non ho più tenuto sotto controllo.I risultati degli esami tiroidei sono i seguenti: FT3-FT4-TSH nella norma... tireoglobulina nella norma, AbTg 151 (min.10-max.115),anticorpi anti-perossidasi tiroidea 74 ( fino a 34).
Ad ogni modo, prendo olpress da 10, la mia pressione si aggira mediamente min.65-79, max.100-130.
Avverto però una continua sensazione di freddo e spesso anche quando i battiti cardiaci sono bassi ( 69 max 75) me li sento che pulsano nell'addome o al collo, come se fossero un rimbombo,una sensazione davvero sgradevole e angosciante (e questo accade quando sono a letto a riposare,specialmente la notte)oppure ho come la sensazione di avere delle bolle tra il petto e la gola, altre volte ancora invece mi viene una sensazione di spavento perchè mi sembra come se non sentissi più i battiti cardiaci.
Spesso la notte, dopo poco che mi addormento, ho come la sensazione di svenire e come se qualcosa di pesante mi si mettesse sul pesso e mi togliesse i respiro.Ovviamente mi sveglio di soprassalto e comicia a venirmi tremarella alle gambe e respiro affannoso e anche tachicardia.Altre volte invece mi sveglio e appena prendo coscienza della realtà comincia a venirmi una forte tachicardia.Ovviamente a quel punto subentra la paura e la cosa peggiora ancor di più.Durante questi episodi avverto una sensazione di secchezza alla gola.
Un paio di volte a causa di questi episodi sono corsa in prontosoccorso per paura che fossero imminenti degli attacchi di cuore...però da elettrocardiogramma,enzimi e visita non è sato riscontrato nulla di anomalo.L'ultimo attacco, risalente a tre giorni fa, è stato il peggiore e in ospedale, dalla visita, la tachicardia ( 120 battiti al min) è stata classificata come benigna,mi è stato somministrato un betabloccante ke pianpiano ha riportato la situazione alla normalità.Mi hanno tenuto in osservazione tutta la notte.La pressione, nonstante la tachicardia, si è aggirata tra i 120/90 e 100/70, saturazione 100.
Esami del sangue, anche questa volta, nella norma. Nel foglio di dimissioni mi si consiglia assetto tiroideo.
Concludo aggiungendo che, da marzo ad oggi, per via della dieta ( ovviamente co poco o quasi senza sale)ke sto seguendo, ho perso 23 kg.
Vorrei sapere se potete darmi un vostro parere sulla situazione,perchè davvero sono esausta e disperata e ogni volta ke si avvicina l'ora di andare a dormire mi assale l'inquietudine.Potrei avere qualcosa di preoccupante? Sono a rischio infarto?Da cosa può dipendere tutto ciò?, ke è cominciato da quando ho scoperto di avere l'ipertensione.
Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sembra che siano solo reazioni da sterss psichico....Il cuore non ne sembra responsabile (da quanto riporta) e l'infarto è ben altra cosa.....
Continui a dimagrire e forse un consulto da uno psicologo potrebbe esserle di aiuto.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dottore, la ringrazio per avermi risposto in tempi così brevi!Mi rincuora leggere il suo parere.Prenoterò quanto prima un incontro dallo psicologo.
Ad ogni modo mi preme chiederle ancora, se tutto ciò,oltre che ad una questione psicologica, non possa essere riconducibile ad una sindrome tiroidea o ad un inizio di menopausa, visto anche che in questo anno il mio ciclo è stato più irregolare del solito ( ha oscillatato dai 18 ai 35-40 giorni, altando a volte un mese ).
La ringrazio ancora per la sua gentilissima disponibilità.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei riporta che gli ormoni tiroidei (FT3, FT4 e TSH) sono nella norma e quindi il suo battito accelerato non dipende da una disfunzione di questa ghiandola. Per la menopausa...non posso risponderle. E' una domanda da fare al suo ginecologo di fiducia.
Saluti cordiali
[#4] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la sua gentile disponibilità.
Cordiali saluti.