Utente 312XXX
A seguito di una panoramica e'emersa la presenza di una piccola macchia nera tonda sita proprio sotto un dente molare devitalizzato ben 20 anni fa. iL mio dentista,dopo avermi spiegato essere un granuloma ha ritenuto di non intervenire finche'non avessi avuto fastidi. Dopo un anno circa mi e'esploso.improvvisamente un dolore forte pulsante. Sentivo come muoversi qualcosa sotto il dente ed i denti vicini con un certa pressione. Dopo aver preso antibiotico.per 6 gg senza miglioramenti il mio dentista ieri ha valutato di estrarre il dente. Pensavo quindi di aver risolto e che avrei patito solo il fastidio.dell'intervento ma da stamattina il dolore e'tornato uguale a come si manifestava prima dell'estrazione. Mi chiedo quindi se granuloma non sia stato eliminato completamente con successo o se il mio dolore sia "normale" perche'la zona deve riprendersi. Ripeto il dolore e'pulsante sento una pressione sotto i denti del lato e dolore all'osso. Preciso anche che nella mia panoramica sempre nella stessa zona del granuloma e'visibile una macchia nera molto estesa....secondo il mio ddntista si tratta di una imprecisione nella panoramica e nulla di piu. Il mio timore alla luce del dolore che ancora provo e'che si tratti di altro magari di una infezione piu' estesa. Capisco che l'estrazione e'avvenuta solo ieri ed e'presto per una guarigione dall'intrvento ma il sentire lo stesso.dolore di prima dell'intervento mi.lascia dubbiosa. Grazie per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Troppo poco il tempo trascorso dall'estraxione e quindi normale la presenza di folore
Segua i consigli del suo dentista e se non dovesse passare si rechi per un controllo
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Immaginavo fosse presro. Attendero' qualche giorno ancora. La ringrazio molto.
[#3] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Sono passati 4 giorni dalla estrazione e ad oggi nulla e'cambiato. Il mio.dentista a causa del mio.dolore ha ritenuto stamattina.di.devitalizzare il molare accanto a.quello estratto poiche'sosteneva essere infiltrato. L'intervento e'durato ben due ore dato.che avevo un gran male e.anestesia non mi fa mai.effetto.conpleto. Ora,so bene.che.dopo.una.devitalizzazione.e'possibile avere dolore o.faatidio ma io a distanza.di otto ore dalla.devitalizzazzione.ho.ancora.male....non.si tratta di fastidio o.indolenzimento...il dente.continua a fare male anche senza.che.io.lo.tocchi come.se.non.fosse neanche.stato.devitalizzato. Preciso.che il mio.dentista ha chiuao provvissoriamente.il dente.ma il trattamento e'stato concluso...ha anche eseguito una radiografia al termine.di intervento comunicandomi.che tutto e'stato fatto e concluso bene. Mi.chiedo quindi.il potenziale.motivo.di.questo.mio.continuo dolore costante come.se.non.fosse stato.eseguito.intervento stamattina e poi,scusate, non.avendo piu il dente attivo come e'possibile che sia sensibile e cosi dolorante?
A causa delle anestesie numerose di stamattina ho ancora la lingua intorpidita ed ogbi tanto mi da come.delle.piccolissome.scosse ma.credo questo.sia normale come ache.il formicolamento.della stessa. O.per.lo.meno.credo.sia questo il motivo.
Vi.ringrazio.per.l'attenzione.
[#4] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
il dolore presente va attentamente valutato perchè segnala qualcosa che non va. Andrebbe meglio definito per darle maggiori indicazioni:
-il dolore è localizzato o diffuso?
-ha la stessa intensità durante il giorno?
-riesce a dormire di notte?
-prende farmaci per controllarlo (se 'si':funzionano?) o antibiotici
-entra del cibo nella zona delle'estrazione?
-il formicolio alla lingua è migliorato?
Provi a rispondere alle domande, questo mi consentirà di darle una risposta accurata.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dr.POnzi, le preciso che il mio.dolore e'precisamemte localizzabile sul 36 dente e ho questo dolore dal 21 giigno data in cui ho iniziato terapia.con augmentin e ailin. Secondo il dentista.il mio 36 non aveva problemi ed ha ritenuto di estrarre dente giudizio. A distanza di una settimana dolore sul 36 mai passato e procede quindi ad estrazione 37 ovvero molra.devitalizzato 20 anni va poiche alla base vi e' granuloma. Preciso che durante le due estrazioni pur essendo sotto anestesia il mio dolore sul 36 non e'mai diminuito. La terapia antibiotica non ha portato miglioramenti. Ieri devitalizzazzione quindi finalmente un intervento.sul dente sucui ho sempre patito dolore. Mi aspettavo sicuramente del fastidio dopo devitalizzazione ma non di sicuro il medesimo costante dolore. Al momento il dente.pulsa costantemente sia.che io sia in piedi o.che sia sdraiata...sento delle costanti pressioni solo sul dente non sulle due verite vicine. La notte dormo.a singhiozzi grazie ad aulin ma il riposo non e'tranquillo poiche il dolore e'cmq presente seppur attenuato da aulon. Durante giornata soffro ma cerco di evitare aulin anche perche lo sto prendendo dal 21 giugno e ho lo stomaco molto provato pur prendendo dei protettori gaatrici. Terapia antibiotica e'stata sospesa ieri. Egr. Dottore non so piu che pensare e soprattutto mi sto quasi abituando a questo.dolore che non mi abbandona mai. La ringrazio ancora
[#6] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Preciso.che il cibo non entra nella ferita inquanto.ancora presenri i punti e cmq il dolore non e'mai cambiato ne prima.delle estrazioni e neanche dopo. Sempre.rimasto lo stesso dolore nessuna minima variazione.
[#7] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
è una storia un pò complessa quella che racconta: il dolore, specie notturno può essere legato ad una infiammazione di un nervo.
Qui non sembra essere stata fatta una iniziale diagnosi di certezza, andando per esclusione: spero per lei che il dolore attuale sia legato al trattamento canalare che ha appena ricevuto che, se effettuato con immediata chiusura, nel suo caso,dare un tipo di dolore assai simile al precedente ma che dovrebbe spegnersi entro 48-72 ore.
In altre parole, se sente dolore toccando il dente, se riesce cioè ad identificarlo, allora è possibile che il dolore tenda a passare, caso contrario è necessario una rivalutazione clinica e radiologica della sua situazione.
Se vuole mi tenga informato.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Il dolore non e'cambiato. Mi e'stata prescritta una tac dentale ed una viaita in ospedale.nel.reparto maxillo-facciale,quanto prima. La terro'aggiornata. La ringrazio.molto per le.cortesi riaposte.
[#9] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Penso stia facendo la cosa giusta. Bisogna assolutamente capire la natura di questo dolore che lamenta.
Mi tenga informato.
[#10] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dr. Ponzi,
questa mattina sono stata visitata nel reparto maxillo facciale di un famoso ospedale milanese. Hanno escluso la presena di cisti o eventuali "buchi" nella mandibola (anche perchè i denti sono tutti vivi).
mi hanno quindi fissato direttamente sempre nello stesso ospedale, una visita per domani mattina nel reparto di gnatologia.
Ormai non sò più che pensare. Il dolore non mi lascia in pace ormai da giugno, le estrazioni che mi hanno eseguito non hanno fatto altro che infastidire maggiormente la zona già dolorante e creare una situazione molto disturbata nella zona....
Da ieri comincio anche a sentire uno strano fastidio all'incisivo superiore...e l'idea già mi terrorizza....anche se suppongo possa essere solo un fastidi ogenerico ormai diffuso in tutta la bocca.
Cosa ne pensa della visita fissata in gnatologia? sinceramente non ne conoscevo neanche l'esistenza....
un cordiale saluto.

[#11] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
la visita odierna è stata corredata da uno studio 3D ?(dentascan o conebeam):
ritengo indispensabile nel suo caso uno studio puntuale delle arcate dentali e dei seni mascellari.
La visita ha riguardato anche lo stato dei denti superiori?
Pur con i limiti del consulto on line le suggerirei una visita odontoiatrica approfondita e GLOBALE, con l'indicazione per un esame radiologico 3D.
Il suo dolore NON collima con quello gnatologico e ritengo più utile indagare lo stato dei denti anche sull'arcata superiore, prima della visita gnatologica stessa.
(se prenotata la faccia ma indichi bene la qualità e tipologia del dolore che avverte)Le consiglio poi (anche se si vive male col dolore) di non abbinarvi l'ansia che altro non fa che aggiungere elementi emotivi e incerti al dolore stesso, fatto che non aiuterà né lei né il medico che la visiterà.
Vedrà che si risolverà tutto per il meglio.
Mi tenga informato.
[#12] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dott. Ponzi, Le comunico che la visita avuta in gnatologia mi ha lasciato parecchio perplessa.
Questa mattina ho eseguito la tac dentale che non ha evidenziato nulla di particolare. nessuna macchia scura come vista dalla panoramica. La zona dell'estrazione (37) è a posto come anche il dente che mi è stato devitalizzato (36). Ad oggi il dolore è lievemente diminuito anche se è comunque presente.
A questo punto non sò più che pensare o cmunque comincio a gredere che sia solo una conseguenza del 36esimo dente che andava devitalizzato subito poichè in pulpite, evidentemente, senza provare ad andare per esclusione (estranedo il giudizio e poi il 37)....ma alla fine il 36esimo esternamente era a posto come anche da rx....nell'aprirlo per devitalizzazione si è scoperto che era totalemnte infiltrato dalla base.
la ringrazio per la cortese attenzione che ha avuto nei miei confronti.
un cordiale saluto.
[#13] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Bene, fa piacere sentire che sta meglio. Probabile che la sua analisi sia corretta ma, l'importante è risolvere e da come dice tutto sta volgendo al meglio.
Cordialità
[#14] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Buon Pomeriggio Dott.Ponzi,
finalmente il dolore è cessato. A distanza di quasi due mesi dai primi dolorini, finalmente tutto concluso. Alla fine posso pensare con certezza che il mio molare era talmente infiammato ed in piena pulpite che, nonostante la devitalizzazione, il post intervento è stato comunque doloroso, se poi aggiungiamo i traumi delle due estrazioni nella stessa zona volte ad individuare , andando per "esclusione", la causa del mio dolore, beh, la situazione sul lato basso a sx era davvero caotica.
Veniamo però ad un altro problema di cui vorrei un Suo parere....
Nello scorso fine settimana improvvisamente accuso un forte dolore ad un altro dente, sempre molare ma in alto a dx. Subito il lunedì vado dal dentista che come sempre, come accade per i miei denti, esternamente non vi è traccia di infiltrazioni, carie ecc, e neanche la rx fatta evidenzia alcunchè....mi manda a casa. Il Martedì non essendo passato il dolore ritorno e questa volta decide di aprire il dente (come sempre i miei denti finchè non vengono aperti, sono di difficile diagnosi). Risultato? completamente infiltrato..addirittura mi ha trovato dei calcoli, che non sapevo neanche potessero esistere in un dente. Devitalizzato immediatamente. Ad oggi a distanza di tre giorni quasi ho un dolorino ma sopportabile, tipico del post intervento.
Il guaio è che da qualche giorno avverto dolore all'incisivo superiore sx nonchè al molare in alto a sx. Il mio dentista vorrebbe evitare di aprire entrambi i denti per vedere in che stato sono, ma io avverto dolore oltre alle solite sensazioni di freddo e lieve caldo.

Le chiedo, quindi, se sia possibile sia avere una "patologia" come è la mia ovvero che i denti esternamente e da rx non rivelano alcun disturbo se non solo una volta aperti e soprattutto, questione che mi preme molto, sapere se sia possibile che nel giro di due mesi possano accadere tutti questi casi di denti in pulpite o quasi, nella stessa persona. E' come se si fossero risvegliati tutti assieme, a turno, uno alla volta...questa è una questione che ritengo assurda, anche eprchè non faccio a tempo a far passare il dolore su di un dente che si ripropone lo stesso problema su altro dente. E' davvero sconfortante, senza considerare il dolore e malessere.
la ringrazio in anticipo per l'attenzione e per il parere che vorrà darmi.
un cordiale saluto.
[#15] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
la storia che mi segnala è fortemente suggestiva per un dolore facciale atipico od una nevralgia trigeminale: le suggerisco un passaggio presso un neurologo competente sul dolore o un centro del dolore per verificare questa ipotesi diagnostica: spesso questi pazienti finiscono per curare o estrarre molti denti prima di arrivare a questa diagnosi.
Ragionandoci appare difficile credere che in uno spazio temporale così limitato tutti questi denti abbiano problemi: che ne pensa?
Mi faccia sapere.