Utente 312XXX
Buona sera,
Volevo avvertire di un evento alquanto strano che mi capita da 15 anni quando corro. Premesso che sono un uomo di 35 anni, fisico magro e sportivo ( pratico palestra, alpinismo, sci, nuoto) , non fumo, dieta equilibrata, nessun particolare problema di salute , esami del sangue nei limiti di norma, pressione ok. Mi capita , da quando avevo 24 - 25 anni di avere dei dolori al petto solo quando corro , dopo circa 10 minuti di corsa lenta avverto un dolore al lato destro del petto , il quale mi da fastidio ma non tale da interrompere la corsa . Tale dolore svanisce quando mi fermo e non aumenta comunque aumentando la velocità della corsa . Premetto che tale dolore non mi su presenta facendo alpinismo , sciando , nuotando ( anche nuotando per lunghi tratti di mare) , facendo pesi, ma SOLO correndo. Il tracciato ECG è nei limiti di norma e non rileva particolari problemi , non ho mai fatto un ECG sotto sforzo. Convivo , praticamente , con questo dolore solo quando corro da quando avevo circa 24 anni.... È devo dire che mi limita notevolmente su attività di endurance come il jogging . Mi date un vostro parere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Una persona sportiva come lei dovrebbe eseguire periodicamnente un ECG da sforzo massimale.
E' opportuno quindi che lo esegua quanto prima
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi se la disturbo ancora dott Cecchini, ma dalla storia clinica del dolore evidenzia che potrebbe essere di carattere anginoso? Capisco che la pesistica e anche lo sci sono sport anaerobici , anche se lo sci a tutti gli effetti dopo una discesa di 20 minuti attiva anche meccanismi aerobici, ma il nuoto è un classico sport aerobici, in special modo il nuoto di endurance ( parlo di nuoto per tratti di mare di 10- 15 km ). Ha senso avere un dolore di carattere anginoso che si presenta unicamente sulla corsa ??
Capisco comunque il fatto che io DEBBA fare un ECG sotto sforzo anche per ragioni di prevenzione , molte volte non lo si fa per " paura" ....

Grazie di tutto


[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Vede gli sport che lei elenca sono molto diversi tra loro, non foss'altro che per la posizione della persona (in piedi sdraiata) con conseguenze diverse sul precarico, per non parlare del diverso tipo di vasodilatazione periferica e quindi di post carico, etc etc.
Aerobico ed anaerobico sono termini che non hanno niente a che fare con la perfusione coronarica.
Anche io non penso che lei abbia dolori di tipo anginoso, ma un individuo che si cimenta in tanta attivita' sportiva dovrebbe eseguire uno sforzo annualmente, nel suo caso magari su tapis roulant

Arrivederci