Utente 220XXX
salve, 1 anno fa circa sono stato visitato dal dermatologo, avevo ed ho ancora la pelle del glande( non interamente solo una parte) un pò più scura ed anche leggermente più dura: ho eseguito le analisi poichè sono un tipo ipocondriaco ed è risultato tutto ok! il mio dermatologo mi ha prescritto delle creme , tra cui una al cortisone, dicendomi che potevamo provare a farla schiarire un pò... dopo circa un anno la situazione non è peggiorata, ma al lato sinistro è leggermente aumentata la parte scura! Ho un'intensa attività sessuale, e uso il condom sempre sia per i rapporti orali ecc... infatti il dermatologo mi disse che lo sfregamento poteva portare a ciò! La mia domanda è:
1 posso fidarmi del mio medico
2 oltre all'utilizzo di creme che non ha portato ad un miglioramento esisto laser o altro che posso aiutarmi esteticamente? il mio dermatologo non molla, ma provare una crema dopo l'altra senza avere risultati non mi va più.. la crema a base cortisonica è stato usato solo per poche settimane circa 2-3 poi ho smesso, il resto è tutto a base naturale ecc... grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Sicuramente può fidarsi del suo dermatologo riguardo alla diagnosi benigna e pertanto dove non c'è patologia non deve esserci terapia. Nulla può schiarire il glande!
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio, in realtà ho pagato le visite, e sono state da 3 dermatologi differenti, ed una dottoressa mi ha riferito l'esistenza di un laser che va a schiarire seduta dopo seduta , l'alternativa sarebbe l'acido salicilico dosaggio adeguato al mio caso... il laser ha costi elevati, l'acido no! la dottoressa in questione ha avuto un caso simile al mio ed il paziente ha risolto. Io non sono più andato alle visite, costose ecc.. ma volevo una conferma o parere!
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Senza una diagnosi precisa e' impossibile suggerire una terapia:
Una parte più dura? È stato escluso un lichen sclerosus? ( www lichenscleroatrofico.it )
U a parte più scura? Problema melanocitario o vascolare? Fisiologico o meritevole di approfondimenti dermoscopici/istologici?

Come vede la scienza dermatologica e' è deve avere questi profili. Prima diagnosi precisa poi terapia!
Carissimi saluti
[#4] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
grazie ancora!

lichene escluso, sifilide esclusa.

mi è stato riferito : per sfregamento e probabilmente anche i condoms hanno contribuito, o semplicemente la pelle sta invecchiando, poichè ho quasi 33 anni e sono scuro di carnagione...

la prima dotts mi ha prescritto una crema cortisonica, dicendomi "proviamo"
la seconda creme di vario tipi costose ma tutte con sostanze naturali
il terzo medico che ha più di 50 anni ed un'esperienza superiore alle prime 2 dottoresse ha detto che non ho nulla ... alludando a persone con le quali avrei avuto rapporti che avrebbero pelle lentigginosa... scusi non ci capisco più nulla, parliamo di 3 medici, e siamo a ROMA, dermatologi conosciuti oltretutto... grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Caro utente..visto quello che scrive...e in via telematica...comprendo poco anch'io..! La diagnosi, prima di tutto! Una e unica!
Cari saluti ancora!