Utente 312XXX
buonasera, sono una ragazza di 26 anni, a causa di uno schiacciamento ho riportato una frattura con distacco dell'estremo distale della falange del 2° e 3° dito della mano sx con avulsione parziale dell'unghia. l'infortunio è accaduto il 1° luglio. Ho portato una stecca per 16 giorni, una volta a settimana vado a fare la medicazione in ospedale, mi hanno detto che a causa dell'infortunio si è andata a intaccare la matrice dell'unghia. Cosa comporta precisamente? quanto tempo dovrà passare prima di poter togliere definitivamente le garze? e l'unghia come ricrescerà? mi hanno detto che potrebbe crescere nera e cadere da se oppure normale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

solo il tempo ci dirà se e che tipo di danno ha subìto la matrice ungueale: da questo dipenderà il modo (normale o anomalo) con cui le sue unghie ricresceranno.

Di più purtroppo non le si può dire: sarebbe come tentare di indovinare.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Grazie della cortesia nel rispondermi!
Solo un ultima delucidazione: mi hanno diagnosticato un'avulsione parziale questo perchè è comunque rimasta attaccata verso la parte finale del dito??perchè quando l'ho vista sembrava uscita di molto rispetto alla cuticola, di fatti mi ha lacerato parte di polpastrello,sarà stata una mia impressione ma sembrava quasi di forma quadrata, come un unghia finta.
La ricrescita estetica in se dell'unghia non m'interessa granchè, ma solo come dovrei procedere considerando la lacerazione intorno.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In genere l'unghia avulsa si reiserisce nella sua sede originaria; qualora sia persa, viene addirittura ricostruita con materiale sintetico per non far deformare il letto ungueale.

Nel suo caso ho difficoltà a dirle qualcosa di preciso, dato che non conosco la situazione nel dettaglio.