Utente 312XXX
Gentili dottori,

ho cercato tra i consulti ma non ho trovato situazioni analoghe alle mie e pertanto Vi scrivo per un parere:

Ho 48 anni, godo di buona salute , ho 3-4 kili di troppo e svolgo una vita regoalre, non fumo, e non bevo.
Sono sposato ed ho una figlia.

Le questioni sono due e cerco di riassumerle brevemente:

Sin dall'adolescenza ho notato che il mio pene, in stato di flaccidità, è ruotato sull'asse verso destra. L'ipotetico cilindro ha una rotazione, sin dalla base , che alla testa raggiunge i 45 gradi verso destra. In erezione invece questo fenomeno è molto attenuato ed il pene è quasi dritto con una curvatura simile a quella di una banana ( scusate il paragone poco consono ma credo di essermi fatto capire)
Un medico a cui mi sono rivolto tanti anni fa ha attribuito questa rotazione sull'asse all'intervento di circoncisione avuto a 12 anni e che secondo lui ha provocato a causa di una non corretta esecuzione dei punti di sutura la rotazione di cui sopra.
Il problema è che in questi ultimi tempi ( circa 1 anno) ho notato un accentuazione della rotazione che mi sta facendo preoccupare .
Inoltre ad un controllo ematico ho rilevato i valori di testosterone bassi ( 230 ng ) e fsh e lh ai limiti inferiori della norma : 1,2 mUI

Volevo chiedervi se i fenomeni sono collegati e se una eventuale terapia sostitutiva ( già prospettatami) possa nuocermi accentuando ulteriormente la rotazione

grazie in anticipo per la Vs attenzione

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il pene ruota a siunistra perchè il corpo cavernoso destro è più grande del sinistro: la fimosi non c' entra. Piuttosto mi farei vedere da collega che non vi sia qualche alterazione organica e patologica del pene es. Peyronie, che lo sta deformando.