Utente 309XXX
Salve.
Cinque anni fa mi accorsi di essere affetto da fimosi non serrata (conclusione alla quale giunsi grazie a internet), in quanto il glande riuscivo a scoprirlo soltanto quando il pene non era in erezione.
Tuttavia, quando andai dal medico, questi mi diagnosticò "frenulo corto" e fui di conseguenza operato. Devo dire che i miglioramenti li avvertii e li avverto tutt'ora.
Però - a pene eretto - trovo difficoltà a "ricoprire" il glande; quando lo scopro non ho alcuna difficoltà (anche se avverto come se la pelle fosse "stretta"), ma nel processo inverso sì. Devo "armeggiare" con la pelle intorno al glande per riuscire a ricoprirlo.
Ora, vorrei sapere se gli esercizi contro la fimosi non serrata sono realmente efficaci (e se sì, come si effettuano?) o se devo ricorrere ad un'altra operazione.
Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
meglio attenersi alla diagnosi di un professionista che a quanto ha in testa lei. Gli esercizi non servono.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Mi consiglia, quindi, di richiedere un nuovo consulto al medico di base e, se fosse il caso, a sottopormi ad una nuova operazione?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Penso sia l' unica soluzione sensata.