Utente 312XXX
Buonasera, ho 42 anni, sono stato colpito da un'orchite batterica al testicolo dx lo scorso dicembre con i classici sintomi, gonfiore e dolore inguinale etc etc.
Ora a distanza di alcuni mesi dopo avere contratto un Adenovirus che ha interessato tonsille, occhi e intestino mi sono improvvisamente trovato con il testicolo sx duro e gonfio. Forte dell'esperienza passata sono intervenuto immediatamente andando la sera stessa da lo specialista andrologo che mi ha prescritto Bassado 2 volte al dì per 8gg e Medrol 16mg per tre gg poi a scalare e impacchi caldo umidi.
A fine terapia il testicolo è notevolmente sgonfiato ed ammorbidito ma sento l'epidimio sempre gonfio ma no dolente.
La cosa per me strana è che il primo episodio mi ha procurato un maggiore gonfiore e soprattutto dei dolori fortissimi e febbre, mentre in questo caso mi sono accorto del testicolo gonfiato perchè una posizione sbagliata dei pantaloni mi hanno procurato un po' di dolore ma poi non ho mai avuto ne febbre ne dolori.
Potrebbe non essere stata orchite? Potrebbe essere una forma infiammatoria dovuta al virus ma che presenta sintomi più leggeri?
Leggendo sul web ho visto che spesso i tumori non provocano dolore e questo mi inquieta non poco.
Ho fatto anche l'ecografia ed il medico ha confermato la diagnosi
Inoltre volevo chiedere un ultima cosa, il testicolo dx colpito dalla prima orchite non ha mai smesso di procurarmi un certo fastidio alla palpazione nella zona superiore, è normale? Da quella parte ho fatto un intervento di ernia inguinale il 25 gennaio scorso.
Ringrazio anticipatamente dell'attenzione
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dovrebbe stare tranquillo infatti lo specialista le ha diagnosticato una orchite poi trattata con terapia antibiotica e cortisonica con la risoluzione del quadro clinico che poi è stata confermata dall'ecografia, mentre sul fastidio al testicolo dx senta in diretta lo specialista anche se potrebbe essere un leggero postumo dell'intervento di ernia subito.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

tutte le ipotesi da lei fatte vanno prese in considerazione; l'ecografia che ha fatto quale diagnosi ha confermato?

All'ultima delle numerose domande poi le si risponde con un sintetico sì.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Dr Maretti la ringrazio per la disponibilità, ho parlato più volte al medico del fastidio al testicolo dx e mi dice che l'ernia operata è a posto e che il testicolo è a posto, a l'ultima ecografia mi ha detto avere visto una piccola calcificazione da imputare alla passata infezione.


Dr.Beretta grazie anche a lei della risposta, il medico mi ha confermato con ecografia fatta a fine terapia che il testicolo ha una infezione in corso che sta regredendo, secondo lui imputabile ad un orchite.
La cosa che mi lascia dubbioso è l'assenza di dolore sia al testicolo che all'inguine.

Nel caso di patologie più gravi il testicolo immagino non avrebbe reagito agli antibiotici?

Grazie ancora per lo splendido servizio che date

Buona giornata
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sì, in effetti, l'unico dubbio, se presente un problema infiammatorio a livello del testicolo, è quello che non ci sia stata anche una sintomatologia dolorosa ma in medicina, anche se raramente, anche questo succede.

Risenta comunque ora sempre in diretta il suo urologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
se come dice .." il medico mi ha confermato con ecografia fatta a fine terapia che il testicolo ha una infezione in corso che sta regredendo.." eventualmente consultandosi con lo specialista ripeta la terapia e quindi l'ecografia.

Cordialità