Utente 312XXX
cari dottori,vi scrivo x chiedervi un consulto.soffro da 3 anni di dolori allo sterno che spesso si irradiano anche al torace.in questi anni mi sono concentrato suo cuore facendo innumerevoli esami:ecocardiogrammma ,2 prove da sforzo ed alcuni accessi al ps con esito negativo.mi e' stato detto chiaramente che il cuore non c'entra.allora ho fatto 2 ecografie addominali anche queste con esito negativo.ho fatto anche una gastroscopia con esito gastrite antrale ed un piccola ulcera.arriviamo a questi ultimi giorni,martedi' correndo(faccio 30 minuti 2-3 volte a settimana) ho avvertito un fastidio al torace destro.mi dimenticavo di dirvi che il dolore si irradia al torace fino alla gola.x favore qualcuno puo' indirrizarmi.....questo dolore sta diventando invalidante.grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non saprei come aiutarla...
Le indagini che ha riportato hanno escluso una causa cardiaca dei suoi disturbi. Per fortuna non tutti i sintomi che provengono dal torace sono di pertinenza cardiaca. Potrebbero essere banali risentimenti muscolari, ma mi limito ad esprimermi per il campo di mio interesse...
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
grazie x la risposta .ne approfitto x dirvi che nella giornata di ieri ho eseguito un'altra prova da sforzosu cicloergometro con il seguente referto:PA 130/80 FC 67 EGC A RIPOSO NORMALE;FC MASSIMALE 178; DURANTE SFORZO: PA 170/80;FC 151 B/MIN (84% DEL MASSIMO TEORICO);SINTOMI:NESSUNO;TRATTO ST-T:INVARIATO;ARITMIE:NO ;RECUPERO:ECG INVARIATO,PROGRESSIVO DECREMENTO DI PA E FC;CONCLUSIONI TEST ESEGUITO IN WASH-UP TERAPEUTICO NEGATIVO X RIDOTTA RISERVA CORONARICA(84% DEL MASSIMO TEORICO).Chiedevo adesso con questo esame posso dire che il mio cuore e le mie coronarie sono sane (anche se i dolori persistono)?sicuro di vostra risposta anticipatamente ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il test da sforzo è l'indagine che rappresenta il primo gradino nella scala diagnostica della cardiopatia ischemica. Nel suo caso essendo risultato negativo può star tranquillo con buona approssimazione, ma non può avere la certezza matematica, perchè esista la possibilità (seppur non elevata) di risultati "falsamente negativi". Il risultato del test và valutato nel contesto globale del paziente che lo esegue e per questo deve far affidamento al suo cardiologo di fiducia che l'ha visita realmente e la conosce meglio di noi.
Saluti cordiali