Utente 293XXX
Gentili dottori vi vorrei porre il mio problema :

Ho 23 anni e ho sempre fatto i controlli cardiaco solo per scrupolosità
Ecocardio due mesi fa e prova da sforzo con holter sei mesi fa

2 giorni fa avverto un dolore lancinante alla spalla e al torace.
Il dolore era molto forte e aumentava con l inspirazione profonda.
Cosa strana ma importante e che quando mi sedevo o stendevo a letto il dolore scompariva e riuscivo ad inspirare liberamente senza dolori
Se mi alzavo e camminavo avevo tipo affanno lieve e dolore che aumentava con inspirazione profonda
Mi recai in pronto soccorso dove eseguirono solo ECG e pressione arteriosa
Solo lieve tachicardia ( dovuta alla mia maledetta ansia )
Mi volevano fare la siringa ma rifiutai e non ho preso medicinali

Ieri il dolore e diminuito e riesco a camminare normalmente.

Premetto che la mia scapola da un po' di problemi infatti quando la nuovo fa rumore e non so se il dolore possa partire da li'.

Da un po' di tempo mi capita che quando sto alzato in posizione eretta e piego le spalle in avanti tipo per far incontrare le spalle in avanti avverto una contrattura dolorosa quindi dolore intorno allo sterno.

Ho ernia cervicale c5 c6


1) Potrei essere affetto da patologia quali miocardite o pericardite???

Vorrei un consiglio cardiologico se effettuare o meno altri esami per il cuore ora che avevo questo dolore tipo ecocardio e prova da sforzo.

2) la miocardite e la pericardite e l endocardite si vedono all elettrocardiogramma???

Vi ringrazio in primis e poi vi chiedo veramente gentilmente di rispondere alle mie DOMANDE

GRAZIE ANCORA

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo proprio, caro utente, che lei non debba continuare a postare domande nell'area cardiologica (e più o meno sempre le stesse) dopo che più volte l'abbiamo rassicurata e detto che il suo vero problema è l'ansia. Credo che solo se lei si rivolgerà ad uno psicologo o ad uno psichiatra potrà avere quell'aiuto che cerca da noi, ma che noi non possiamo darle.
Non pensi a miocarditi e patologie cardiache varie che lei non ha....
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per il consiglio dottore
Le auguro buona giornata buona domenica e buon lavoro