Utente 307XXX
Buongiorno, avrei un piccolo problema e le scrivo per vedere se sia grave o meno.
Mi è stato praticato sesso orale succhiando direttamente sul glande e per aggiungere una cosa nuova, ho chiesto anche di usare i denti leggermente.
Il problema è che si è formato un piccolo livido sul glande di larghezza quasi di 0,7 cm, precisamente vicino al buco dove esce l'urina.
Mi fa leggermente male se toccato, però vorrei sapere se è una cosa grave oppure no, e se mi può consigliare qualche prodotto specifico (pomata).
Oppure basta aspettare? Se sì, in media un 5-7 giorni?
Grazie in anticipo e arrivederla.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se il problema è serio o no solo il suo andrologo, dopo attenta valutazione clinica diretta, glielo può dire.

Non si pasticci e non prenda creme, pomate od altro senza che un medico in carne ed ossa possa valutare prima, in diretta, il suo particolare problema "post-traumatico".

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una piccola lesione escoriata del glande è paragonabile ad una lesione sulle labbra da un morso o su qualsiasi parte del corpo.
In linea di massima non dovrebbe succedere nulla. qualche giorno per guarire e poi ritorni ai piaceri sessuali evitando pratiche un po' masochiste anche se piacevoli
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sicuramente il problema da lei accennato non sembra drammatico ma meglio aver paura che buscarle e quindi, se le è possibile, prima di pasticciarsi con creme od altro, come già le ho detto, senta in diretta almeno il suo medico di famiglia.

Ancora un cordiale saluto.