Utente 696XXX
Salve, mi sono appena iscritto per ricevere chiarimenti riguardo alla mia condizione clinica. Sto curando una balano-postite da candida (quindi batterica, o meglio, micotica), contratta durante un rapporto non protetto con la mia ragazza, e nel corso della terapia (ancora in atto),frulla nella mia testa l'idea di una circoncisione. E' evidente che non ci sono diretti legami tra circoncisione e balano-postite, semplicemente la micosi mi ha fatto riflettere sulla mia situazione.
Fatto questo breve prologo, vi spiego il mio "problema". Sono affetto da fimosi non serrata, il prepuzio scende in condizioni normali, ma fa fatica a farlo durante l'erezione. Il frenulo è ancora intatto.
Volevo sapere se secondo voi (lo so che una visita specialistica è d'obbligo) è consigliabile la circoncisione, considerando anche il fatto che a causa della fimosi il glande è molto sensibile quando viene toccato (quando lo lavo, o in contatti casuali o non durante il rapporto sessuale, etc etc). L'anomalia anatomica di cui soffro rende il rapporto sessuale poco piacevole, non tanto per il dolore ma per una questione di prepuzio che copre interamente il glande che diminuisce parecchio la sensazione (tra l'altro, episodio fresco di ieri, il preservativo stringe talmente tanto da rendere la base del pene, direi, cianotica, violacea: può essere motivo di scarsa sensibilità durante il rapporto?). Ho già letto i tempi necessari per l'intervento, le modalità e la convalescenza, quindi non vi chiedo informazioni a riguardo.
Ringrazio anticipatamente tutti i medici che risponderanno per la loro disponibilità; grazie per il lavoro che fate on-line, dispensate sapere e tranquillizzate le nostre anime in sofferenza!.-D Cordiali saluti!, Fabrizio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,più che anima in sofferenza,parlerei di giovane in cerca di conoscere se stesso.Via web é impossibile discriminare tra la frenulectomia e la circoncisione,che sono due interventi di portata molto diversa.Tralaltro molti andrologi ricorrono alla frenulectomia quando la eiaculazione é precoce...A naso,propenderei per una resezione del frenulo,ma credo che l'andrologo che La visiterà saprà indicare il percorso terapeutico corretto.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Gabriele Antonini
40% attività
8% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Fermo restando che una valutazione clinica è d'obbligo, io proverei per gradi effettuando inizialmente con una frenulotomia ed una frenuloplastica e rivaluterei il tutto a distanza di 60 giorni
Saluti
[#3] dopo  
Utente 696XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio Dr. Izzo, l'espressione anima in pena era per sdrammatizzare, so che la mia situazione non è difficile quanto altre che ho letto, ma perchè non rendere la nostra vita (anche sessuale, perchè no!) migliore, se ci sono le conoscenze e gli strumenti per farlo? Mi spieghereste la differenza tra resezione del frenulo, frenulotomia e frenuloplastica?
Rivolgendomi nuovamente al Dr. Izzo,chiarisco che non soffro di eiaculazione precoce, avevo dimenticato di dirlo nel precedente messaggio; o perlomeno, date le suddette condizioni (ovvero fimosi non serrata, preservativo che stringe riducendo parecchio le sensazioni sessuali) potrei non avere mai avuto possibilità di appurarlo.
A presto e grazie di nuovo per la disponibilità!