Utente 175XXX
Buongiorno dottori. Sono un ragazzo di 21 anni e da un mesetto ho un problema che mi preoccupa.
Circa 20 giorni fa, da quando avverto il problema, ho avuto il mio primo rapporto sessuale? essendo molto ansioso il pene non era completamente eretto e per farlo entrare in vagina l'ho,per cosi' dire' strapazzato parecchio. A seguito il pene mi faceva male ed inoltre a riposo da allora fino ad oggi non lo sento piu' lo stesso, e' a volte dolorante,gonfio e poco elastico al tatto, questo da moscio. inoltre ogni volta che ho un rapporto, dopo l'eiaculazione spesso avverto dolore alla successiva eccitazione ed erezione. Cosa puo' essere? e cosa posso fare per prendermene cura?
(i rapporti sono sempre stati protetti, solo la mia lei en come se avesse una vagina molto stretta e a volte me lo sento stringere forte alla base) Per ulteriori dettagli che vi servono, chiedete, perchen non so cos'altro aggiungere. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci racconta, essendo lei al suo primo rapporto con un pene non bene eretto, si può ipotizzare che lei abbia avuto un modesto traumatismo dei corpi cavernosi durante i vari tentativi di penetrazione.

Detto questo poi la diagnosi precisa ed esatta solo il suo andrologo di riferimento la potrà fare dopo attenta e completa valutazione clinica ed esame obbiettivo del suo pene.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore, Se fosse quello che lei ha ipotizzato, sarebbe grave? Una visita dall'urologo anziche' andrologo va bene lo stesso? Nell'attesa della visita cosa posso fare per la "salute" del mio pene? puo' darmi gentilmente qualche consiglio? scusi la petulanza. la ringrazio infinitamente.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se scrivo "modesto traumatismo" lei pensa che sia un problema grave?

La differenza tra un andrologo ed un urologo è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell'area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera sessuale e riproduttiva.

Fortunatamente molti urologi, come il sottoscritto, hanno anche la specialità di andrologia o viceversa.

Infine l'unico consiglio serio che posso darle è di non pasticciarsi e di sentire ora in diretta il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.