Utente 313XXX
Buonasera, mi sono appena iscritta perchè ho bisogno di avere un ulteriore parere medico per il mio caso. La mia storia clinica è la seguente:
ho 33 anni, diabetica insulino-dipendente dal 2000, nel 2008 ho subito un piccolo intervento per infezione da HPV e in quella circostanza mi è stata riscontrata positività del LAC mentre da poco mi è stata diagnosticata una connettivite indifferenziata dopo che per più di 1 anno ho sofferto di dolori articolari alle gambe, dolori alla schiena e lieve febbricola persistente. Nessuno a oggi mi ha dato una diagnosi precisa anche se è da giugno dello scorso anno che prendo 1 cp di clorochina al giorno e non ho più avuto dolori. Le analisi dell' ultimo anno risultate positive sono:

Aprile 2012
ANTICORPI ANTI CARDIOLIPINA IgG 13.5 (rif. <10.0) IgM 52.0 (rif. <7.0); LUPUS ANTICOAGULANTE tempo di coagulaz da dRVV 41.20 secondi (rif. 20.0 - 36.00) dRVV ratio (conferma) 1.34 (rif. 0.70 - 1.25

Luglio 2012
ANTICORPI ANTI-CARDIOLIPINA IgG 70.3 MPL U/ml (rif. <7.0); C3 58.9 mg/dl (rif. 90.0 - 180.0) C4 7.0 mg/dl (rif. 10.0 - 40.0); ANA positivo, Pattern grossolanamente punteggiato,diluizione 1:160; ANTICORPI ANTI ENA SSA 30.9 U/ml (rif. <25)

Ottobre 2012
ANTICORPI ANTI-CARDIOLIPINA IgG 10.9 GPL U/ml (rif. <10.0) e IgM 33.8 Mpl U/ml (rif. <7.0); ANTICORPI ANTI-ACIDO GLUT. DECARBOSSILASI 250.00 U/ml (rif. <35.00); C3 64.2 mg/dl (rif. 90.0 - 180.0); C4 8.3 (rif. 10.0 - 40.0);
RICERCA CRIOGLOBULINE positivo in tracce minime; ANTICORPI ANTI ENA nella norma

Febbraio 2013
APTT 41.30 secondi (rif. 20.00 - 39.00); LUPUS ANTICOAGULANTE tempo di coagulazione da dRVV 44.10 secondi (rif. 20.00 - 36.00) dRVV ratio (conferma) 1.32 (rif. 0.70 - 1.25); ANTICORPI ANTI-CARDIOLIPINA IgG nella norma IgM 13.9 (rif. <7.0); ANTICORPI ANTI BETA2 19.7 u/ML (RIF. <5.0);

Luglio 2013
ANTIC. ANTI ENA SSA/Ro 46.7 AU/ml (rif. <10.0); LUPUS ANTICOAGULANTE negativo; C3 64.2 mg/dl (rif 90.0 - 180.0)

Attualmente sono in attesa di risposte da altre analisi ma intanto volevo sapere un ulteriore punto di vista riguardo queste mie analisi.
Ringrazio per la disponibilità.
Distinti saluti.
[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
ci perdoni per il ritardo con cui scriviamo ma anche per noi è tempo di vacanza ;-)
Quella di "connettivite indifferenziata" è assolutamente una «diagnosi precisa» ed appare senz'altro condivisibile alla luce degli elementi che ha riferito.
Trattandosi di una condizione cronica è necessario continuare indefinitamente il follow-up immuno-reumatologico secondo le indicazioni dei Suoi specialisti di riferimento.
Saluti,