Utente 294XXX
Salve, ringrazio innanzitutto per la vostra disponibilità; vorrei esporvi il mio problema che mi assale da ben 12 anni. E' iniziato così: nell'estate del 2001 rientrando a casa dalla spiaggia noto dei puntini rossi nelle braccia, nel decolleté e un pò nella schiena con un forte prurito. Il giorno seguente mi reco dal mio medico che mi prescrive un antistaminico e una crema al cortisone vietandomi di andare al mare; trascorso tale periodo ero come prima. Così mi sono rivolta a un dermatologo che mi ha diagnosticato un'orticaria solare causata dalla puntura di un ragnetto rosso, mi ha prescritto un' iniezione di cortisone e Telfast 180 mg per 10 giorni e una protezione a schermo totale: dopo 3 giorni ero guarita. L'anno successivo si è ripresentato lo stesso problema che però ho risolto con una decina di giorni di XZisal, betacarotene e protezione totale. Fino all'anno scorso ho avuto lo stesso solito problema per ogni estate: cioè mi mettevo al sole per 5 minuti (mattina presto o tardo pomeriggio), comparivano dopo qualche ora i puntini rossi soprattutto nel decolleté, mi astenevo dal sole per una decina di giorni prendendo nel frattempo l'antistaminico Xyzal, mi rimettevo al sole con protezione totale e iniziavo ad abbronzarmi gradualmente senza nessun tipo di problema. Purtroppo quest'anno non è andata così: nonostante 15 antistaminici sono sempre con i puntini rossi, astenendomi anche dal sole. Così ho deciso di cambiare dermatologo, il quale mi ha dignosticto una lucite, mi ha cambiato antistaminico, mi ha detto di assumere Ayrinal per 5 giorni. Mi sembra però proprio che non miglioro, considerando che ho preso il sole finora per 10 minuti! Aiutatemi per favore, anche perchè io adoro il mare, il sole e vorrei sapere se c'è una cura. Grazie e distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
è sempre necessario escludere condizioni sottostanti con opportuni esami, a maggior ragione lo diviene quando il problema sembra peggiorare.
Le strategie per affrontarlo sono varie e devono essere sempre discusse con lo specialista dermatologo di riferimento. La invito alla lettura del blog del collega Langella http://www.medicitalia.it/valeriolangella/news/3505/Orticaria-solare
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dott. Marchi, la ringrazio molto per la risposta. Volevo chiederle cosa intende per condizioni sottostanti. Ho già fatto degli esami del sangue: risulta tutto nella norma a parte gli eosinofili che sono risultati il 14%. Ho varie allergie: polvere, crostacei e intolleranze: latticini, frumento, pomodoro; ma non sto assumendo tali alimenti da circa un anno. Nonostante gli antistaminici, protezione solare 50+ e niente sole non riesco a risolvere il mio problema. Distinti saluti
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Per condizioni sottostanti intendo l'assunzione di farmaci, connettivopatie, certe malattie metaboliche.
Una volta acclarata l'origine del problema (che ovviamente può anche essere "primitiva"), allora può discutere nuovamente con il dermatologo il modo di affrontarlo (ma deve essere consapevole che alla fine questo potrebbe anche significare una "revisione" del Suo atteggiamento verso l'esposizione solare).
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio, cosa intende per malattie metaboliche? Quali esami del sangue devo fare? Saluti
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Se il dermatologo dovesse sospettare - o volesse escludere - una condizione di questo tipo (es. una porfiria) Le indicherebbe direttamente gli esami da fare. Ma tali esami potrebbero anche essere ritenuti non necessari: molto dipende da quanto emerge durante da visita, soprattutto dall'aspetto delle lesioni che il medico può valutare direttamente (cosa che per ovvie ragioni non è possibile fare tramite la rete).
Io non conosco i dermatologi che l'hanno visitata, non posso giudicare la loro valutazione e non conosco il Suo caso nei particolari: potrebbe anche darsi che quanto effettivamente necessario sia già stato fatto. In ogni caso comunque, dato che il problema non è risolto, appare necessario riconsiderare la situazione (quantomeno dal punto di vista terapeutico) sempre con lo specialista dermatologo.
Saluti,
[#6] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
L'ultimo dermatologo che mi ha visitata circa un mese fa mi ha diagnosticato una lucite e mi ha consigliato di assumere Ayrinal, la crema Fotoker per l'esposizione solare e Fotoker post. L'altro dermatologo che mi ha seguito per vari anni ha sempre riferito che si trattava di orticaria solare provocata dalla puntura di un ragnetto rosso e che se non si risolve con l'antistaminico dovrei fare una iniezione di cortisone. Sono disperata perchè sono chiusa in casa e sono costretta ad uscire solo quando non c'è il sole perchè anche se sono coperta e con protezione totale anche per un minuto di sole mi riempio di puntini rossi che mi danno tanto prurito. Grazie per la sua disponibilità, cosa devo fare? Distinti saluti
[#7] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Cosa deve fare? Quello che Le sto dicendo fin dalla prima replica:
#1 «Le strategie [...] sono varie e devono essere sempre discusse con lo specialista dermatologo di riferimento»
#3 «può discutere nuovamente con il dermatologo»
#5 «appare necessario riconsiderare la situazione (quantomeno dal punto di vista terapeutico) sempre con lo specialista dermatologo»
Torni dal dermatologo e riferisca l'inefficacia del trattamento.
Saluti,
[#8] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Mi dice che non ci sono rimedi, a parte il cortisone e non uscire nelle ore in cui c'è il sole! Distinti saluti

[#9] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Se le strategie terapeutiche si limitano a quanto ha riferito, senza alcun accenno alla possibilità di intervenire con la fototerapia (ed eventualmente anche con altri farmaci, oltre ai cortisonici), senta anche un altro parere.
Saluti,
[#10] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio, sono della regione Marche, può consigliarmi qualche professionista valido? Distinti saluti
[#11] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Potrebbe rivolgersi al servizio di Dermatologia dell'ospedale della Sua città.
Saluti,
[#12] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio, distinti saluti