Utente 253XXX
Buongiorno, mia madre ha 77 anni e soffre di ipertensione, è seguita da un cardiologo e assume tutti i giorni medicinali sia per la pressione alta che per il colesterolo. Durante la giornata i valori della pressione sono 60/130 invece la mattina appena alzata 60/180. Ha fatto tutti i controlli dietro prescrizione medica e non è risultato nulla di particolare, il cardiologo dice che è un problema di individuare la terapia farmacologica giusta, è esatto? Cosa possiamo fare per fare in modo che anche la mattina la pressione risulti normale?
Grazie in anticipo.
Marco.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Condivido l'asserzione del collega....Se i valori pressori sono quelli riportati, c'è un problema di controllo prevalentemente di quelli sistolici ed è probabile che essi siano elevati anche durante la notte. Per un quadro più completo direi che potrebbe essere utile eseguire un Holter Pressorio delle 24 h (indagine che consiglio sempre di fare ai pazienti che assumono farmaci per l'ipertensione, almeno una volta all'anno, preferibilmente durante la stagione invernale). Per il tipo di farmaco opterei per un calcioantagonista periferico (che agisce prevalentemente sui valori sistolici), da dare magari di sera, anche se durante il periodo estivo in particolare e sopratutto in pazienti che già presentano problematiche con le vene (ad esempio varici venose) il principio attivo in questione può dare edemi declivi (gonfiore delle caviglie)....
Di tutto questo però deve parlarne con il cardiologo che la segue ed è strano che egli abbia asserito che occorre individuare la terapia giusta e non abbia modificato quella osservata...
cordialità