Utente 136XXX
Buongiorno a tutti e grazie molte per il servizio che fornite.
Io sono un ragazzo di 30 anni, e vi scrivo per un parere/consiglio per la mia situazione.
Faccio una piccola premessa, già da quando ero piccolo soffrivo sempre di eczemi periorali, ricordo che feci i patch test ma non risultai allergico a nulla, e l'allora dermatologo disse che con la crescita sarebbe guarito e che ero un soggetto che dovrebbe vivere al mare.
Successivamente nel 2004 a 22 anni per riniti persistenti e sempre eczemi periorali feci una serie di test allergici dove risultai allergico all'aspergillo e mix penicilli.
Nel 2009 dopo ulteriori test per il presentarsi di eruzioni ascellari e lesioni pustolose ai glutei e contnua afte mi viene dignosticata l'Alveolite allergica estrinseca e la conferma dell'allergia all'aspergillo.
Nel 2010 Ho problemi con eczemi perioculari dove la dermatologa mi ha detto che dovrò conviverci.
Ora all'inizio dell'anno 2013 ho incominciato ad avere violenti eczemi alle braccia mani dita vicino nocchie e fronte, dopo una visita dal dermatologo mi è stata diagnosticata ECZEMI TRICOFDOIDE IN ATOPICO (Dermatite atopica??)
e prescritti una serie di creme che sono risultate innocue (triderm,topialyse..), preso dallo sconforto e dopo essermi fatto fregare 200 euro da un farmacista guaritore con prodotti erboristici, per mani e braccia mi sono preso una crema al cortisone (Betametasone dipropionato sandoz ) che in pochi giorni fanno sparire gli eczemi che però ritornano appena smetto. Ora negli ultimi giorni forse dovuto anche al caldo e sudorazione ho irritazioni e rossore su pene testicoli e collo.
Sono disperato, non so più come agire e cosa fare, ho prenotato per settembre un'altra visità allergolocica per vedere se in questo periodo sono diventato allergico a qualche cosa che mi provoca questi eczemi e rinite perenne.
Faccio presente che da sempre ho eosinofili e immunoglobuline altissime (esami di giugno eosinofili 11,8% 0,85 e ige 779)
Volevo chiedere un consiglio di come comportarmi e cosa posso usare per il pene e testicoli, quale crema e se posso usare in queste parti intime il cortisone. Farei un altra visita dal dermatologo ma i tempi sono mostruosi e in questo periodo devo assolutamente trovare qualcosa per alleviare le zone intime. In più dopo anni che combatto contro questi problemi, sono davvero stufo, non so più come agire, mi consigliano di fare pochi lavaggi ma il mio lavoro mi impedisce di lavarmi "poco" e appena posso vado al mare consigliatomi da tutti come un toccasana.
Vi ringrazio e spero in voi esperti consigli utili. grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente la diagnosi che ha scritto è errata
probabilmente stiamo parlando di

PRURIGO STROFULO (o strofuloide) in soggetto atopico

In Tal caso è necessario confrontarsi direttamente da subito con nello specialista dermatologo per valutare per bene la sua condizione piuttosto complessa

Per informazioni può leggere nel motore di ricerca di www.medicitalia.it

Oppure in

http://www.latuapelle.org/rubriche/cat-1-atopia-allergie-e-dermatite-atopica
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta.
ho visto le foto di questa patologia che mi ha scritto: PRURIGO STROFULO, effettivamente alcune pustole simili nelle gambe le ritrovo, ma non credo siano responsabili degli eczemi su mani,braccia e palpebre e collo/petto, in quando non sono singole bolle ma zone intere interessate.
In ogni caso ho prenotato la visita dal dermatologo, ma i tempi sono lunghi, nell'attesa quali tipologie di creme secondo lei posso adottare ai genitali/pene e collo, per le mani palpebre e braccia
uso o il cortisone quando non ce la faccio piu o cremi emollienti come quelli dell'avene.
grazie mille ancora
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Infatti non sono RESPONSABILI dell'eczema atopico, ma CONSEGUENZE dello stesso.

Fa bene a determinarsi con un mio collega specialista.

Carissimi saluti
[#4] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
E' possibile che sia la dermatite erpetiforme di Duhring? con quali esami posso verificarlo?
grazie