Utente 754XXX
Egregio Dottore,

ieri mi sono recato nel centro di abbronzatura di fiducia per effettuare una lampada trifacciale,prendendo le dovute precauzioni.Al termine ho applicato sul viso una crema idratante,dopo averla applicata ho notato sulle mani delle macchie,ma sinceramente non ho dato peso alla cosa.Tutto questo alle ore19:30circa.Ho cenato mangiando pane e prosciutto cotto,quindi niente cioccolato,formaggio e quant'altro.In serata sono uscito,e verso le23:15 ho iniziato a stofinarmi gli occhi(premetto che avevo ancora la crema sul viso)e in10minuti circa mi si sono gonfiati entrambi gli occhi,come se avessi orticaria,erano rossi e lacrimavano.Mi sono recato al pronto soccorso,e mi hanno subito iniettato il più conosciuto cortisone(bentelan da 4)e mi hanno prescritto un'altra iniezione,un collirio ed un antistaminico.Secondo Lei questa è una forma allergica a quel prodotto??posso mangiare regolarmente o devo seguire una dieta particolare??l'unica cosa che io ricordi è che quasi ogni mattina mi svegliavo con questo fastidio agli occhi,accompagnato da prurito, lacrimazione,e da starnutazione e secrezione nasale liquida e acquosa,che spesso l'attribuivo ad un banale raffreddore/catarro essendo fumatore.Oggi sono molto annoiato da questo fatto,nn potendo mangiare tutto,bere e neanche uscire dato il gonfiore sotto gli occhi.Le chiedo cortesemente una risposta nella speranza di poter riprendere quanto prima una vita normale!!


In attesa di una Sua risposta,
i miei Cordiali Saluti
Michele

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
4% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
il quafro e' piuttosto confuso in quanto . le lampade abbronzanti possono indurre una congiuntivite acuta detta " attinica" che non ha niente a che vedere comn una rfezione allergica esendo dovuta solo agli ultravioletti.Segua le cure consigliate ed a miglioramento avvenuto si sopttoponga ad unio screning per le allergie , vegetali, animali e chimiche.
saluti
[#2] dopo  
Utente 754XXX

Iscritto dal 2005
Egregio dottore,sono anni che mi sottopongo a lampade trifacciali,e mai mi hanno creato nessun tipoo di problema,nonostante abbia cambiato spesso centro.Si è parlato al pronto soccorso di congiuntivite,ma la cosa strana erano gli occhi gonfi,come se avessi orticaria,ed in più nn nego che ogni mattina da due anni a questa parte mi sveglio con un "raffreddore"e secerno muco bianco,che talvolta mi porta a starnuti continui.
In attesa di un Suo chiarimento
Le auguro buona Domenica
[#3] dopo  
Utente 754XXX

Iscritto dal 2005
Egregio Dottore,

dopo una settimana mi sono recato dal mio allergolo di fiducia,o quanto meno più conosciuto qui nella zona.Mi ha detto che è stata un angioedema dovuto ad un uso di farmaco spray(anti-infiammatori) e successivamente sottoposto ad una lampada trifaccia.Le vorrei fare solo una domanda:adesso,a distanza di una settimana,devo seguire una dieta particolare oppure gli allergeni oramai li ho allontanati??!!!

In attesa di una Vostra risposta
i miei più
Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
4% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Da quello che riferisce e dalla diagnosi dsel suo allergologo direi che l'alimentazione non ha giocato alcun ruolo nel problema.
saluti
[#5] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Caro amico, ho seguito in silenzio il Suo caso... Ora, da medico omepata esperto in patologie immunologiche, Le dirò che cosa penso.
La Sua sintomatologia, ancorchè pseudoallergica, a mio parere sottende un più vasto problema legato all'intestino. So che potrà sembrarLe strana tale associazione, ma per esperienza Le assicuro che dove c'è rinorrea - sine materia - c'è sempre un coinvolgimento sia del tenue che del colon.
Ritengo che il Collega Gigli avesse visto giusto nel suggerirLe uno screening alimentare, tuttavia sarebbe opportuno fosse rivolto alle intolleranze anzichè alle allergie. Inoltre dovrebbe mettere in luce la presenza di macromolecole tossiche (ammine biogene) frutto di un dismicrobismo intestinale.
Non potendo in questa sede suggerire esplicitamente il test necessario per non contravvenire all'etica del Forum, se interessato Le suggerisco di scrivermi all'indirizzo privato che troverà sul mio sito. Cordialmente.