Utente 221XXX
Gentilissimi dottori,
una settimana fa mi è capitata una fellatio (io ricevente) fatta in sicurezza da donna teoricamente fidata (lavora in ambito sanitario). Alla fine accidentalmente mi ha procurato un piccolo taglietto (un puntino) sul glande coi denti che ha sanguinato. Interrotto immediatamente l'atto ho visto solo dopo un po' uscire delle gocce di sangue. Ho lavato subito con acqua e sapone intimo tamponando la ferita. Ovviamente non ha fatto seguito nessun altro rapporto. Secondo Voi ho corso rischi di HIV o HCV con tale modalità? Per HBV siamo entrambi vaccinati. Il fluido biologico altrui con cui son venuto a contatto è stato esclusivamente la saliva e non ho apprezzato presenza di sangue. Grazie in anticipo, sono preoccupato.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Il rischio mst per rapporto sessuale orale qui ben rappresentato:

http://www.medicitalia.it/luigilaino/news/1330/Decalogo-di-prevenzione-sul-rapporto-sessuale-orale-non-protetto-il-terrore-dell-HIV-Co

Esiste a prescindere dal sanguinamento di lieve entità

Per HIV il rischio e' comunque bassissimo.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dr Laino

le sono riconoscente ed esprimo i miei ringraziamenti e stima.
Se ho compreso correttamente, l'evento traumatico del glande nel rapporto bocca glande non aggiunge ulteriori rischi rispetto a quelli già esistenti per il sesso orale ricevuto (che sono modesti per HIV e HCV a differenza di altre MST)
Questo vale per HIV e per HCV allo stesso modo?
Sulla non contagiosità del "morso" ho trovato pareri apparentemente univoci (ministero della salute sul relativo sito e numerosi consulti di infettivologi) e pochi più allarmanti circa un possibile, seppur raro, contagio (che contemplano la presenza di copioso sangue nel cavo orale di chi morde).
Grazie ancora per una sua possibile replica.
Saluti