Utente 128XXX
gentilissimi medici....
ancora una volta mi rivolgo a voi per un consulto,un aiuto ,ringrazio anzitutto MEDICI D'ITALIA che mi da l'oppurtunita' di esporre le mie problematiche per quanto riguarda la salute,ormai 'e la quarta volta che mi rivolgo a voi medici per un prezioso consulto....
premetto che non so a che medico rivolgere il mio problema,presumo che il medici che fa a caso mio sia il cardiologo e un neurologo,ho menzionato 2 medci perche' i consulti sono almeno 2 ,ringrazio con anticipo per la pazienza che mi dedicate....
quindi parlo di mio fratello eta' 63 anni da poco in pensione, da 2 anni con problemi di equilibrio e di parola,quando cammina barcolla vistosamente e a stento ha la forza di restare in piedi ,quando parla a fatica si riesce a capire una parola , circa un anno e mezzo anni che gli e' successo questo, non ha mai avuto nulla,prima visita dal neurologo circa un anno fa non e' andato particolarmente bene,diagnosi cerveletto cosi ampi spazi vuoti....
per quanto riguarda la pressione arteriosa da qualche mesi,circa 4 o 5 mesi si trova con una pressione arteriosa con una massima che vacilla da 70 raramente arriva agli 80,con una minima da 40 a 60 circa,terapia del medico di famiglia e' stata solo alcune gocce che non danno nessun risultato positivo.....
ringrazio per il tempo prezioso che mi dedicate
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
da quanto riporta sembrerebbe che i sintomi di suo fratello siano più di pertinenza neurologica che cardiologica. certamente valori di pressione così bassi possono giustificare alcuni sintomi, ma non tutti...Se questi valori pressori si presentano prevalentemente durante la stagione estiva e suo fratello generalmente è ipoteso è possibile imputarli alle alte temperature climatiche. In questo caso può essere utile mangiare un pò più salato....In ogni caso una visita cardiologica andrebbe eseguita e non in maniera virtuale. Si rivolga per questo ad un cardiologo di sua fiducia e per le restanti problematiche al neurologo di riferimento.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
grazie dottore,molto gentile per avermi dedicato un poco del suo tempo ,sara' mia premura convincere mio fratello ad una visita cardio dal mio cardiologo(dico mio cardiologo perche' ho avuto un problema anche io 7 anni fa abbastanza importante : infarto ...
mi consenta di rifarle un eventuale domanda :sarebbe opportuno secondo lei una visita da un altro neurologo? ....... per avere almeno un altro consulto da un altro medico.......
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se non vi ritenete soddisfatti dei risultati ottenuti con l'attuale neurologo, la sua è una scelta legittima.
Saluti