Utente 314XXX
Egr. Dott. Orione,
ho 43 anni, la comparsa delle prime miodes risale al tempo delle scuole elementari (alcune fibrille a spasso nel vitreo, nulla di che); il crollo, dopo tutti questi anni di stallo alcuni mesi fa: sono comparse in entrambi gli occhi macchie grigio/scure di giorno, percepite come opacizzazioni/bianche la sera (come un velo invisibile di toulle che c'è ma non si vede ), questa masse -fra l'altro tridimensionali- sono a grappolo e si uniscono ad altre fibrille che cmq, forse anche per un esercizio di "accettazione" del cervello, non danno gran fastidio, così come le altre impurità vitree con le quali convivo da tanti anni. Mi rendo conto che non posso esigere la soluzione(anche se non la disdegnerei! ), ma mi affido a Lei per un parere sullo yag l., potrebbe almeno trattare le macchie che passano davanti al campo visivo provcando, come sa, un grosso fastidio? grazie per ogni consiglio che sarà per me davvero prezioso.
Cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gent.ma,
se i suoi CMV sono lontani dalla retina e dal cristallino potremmo provare a vaporizzarli e/o delocalizzarli con il nuovo Yag Laser arrivato nel mio Studio di Nizza Monferrato 7 giorni fa, il primo in Italia, costruito proprio per trattare chi soffre di Miodesopsie.

Cordiali saluti