Utente 314XXX
Buongiorno a tutti.Sono un ragazzo di 22 anni,e sono stato male lo scorso novembre dopo che x qualche giorno ho avuto dolori alla parte sinistra del petto che mi provocavano fastidi di respirazione.
un giorno sono stato male seriamente (mancanza di respiro e quasi svenimento)male e sono stato ricoverato al pronto soccorso dove ho eseguito rx al torace che non hanno evidenziato nulla,dopodichè nei 2 giorni seguenti sono finito per 2 volte al pronto soccorso dove mi hanno fatto esami del sangue dove i valori sono risultati tutti a norma,e perciò questi attacchi sono stati considerati come attacchi di panico...nei mesi successivi(tra dicembre e marzo) non placandosi questo senso di oppressione che ho alla parte sinistra del petto (zona cuore x intenderci) ho effettuato svariati analisi tra cui elettrocardiogramma,elettrocardiogramma sotto sforzo con ciclo ergometro ed ecocardiografia e un doppler al collo per per verificare eventuali ostruzioni.tutti gli esami sono sempre risultati negativi.
Tuttavia il problema ancora non si è risolto,e vorrei specificare che questo senso di oppressione lo percepisco 24h ore su 24 7 giorni su 7,ed è maggiormente insopportabile quando sono seduto/sdraiato.
la domanda che vorrei porvi è in base a quanto scritto e agli esami già effettuati se posso escludere qualsiasi patologia di tipo cardiaco oppure se devo preoccuparmi...vorrei anche fare presente che io faccio Atletica e corro intensamente tutti i giorni(ahimè ultimamente sono limitato da questi problemi)e non fumo e non bevo...
Grazie in anticipo a chi mi darà una risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Occorre necessariamente affidarsi ai risultati delle indagini che ha già fatto ed essendo negativi non si può che escludere la causa cardiaca alla base dei suoi disturbi. Per altre cause non mi esprimo attenendomi esclusivamente al mio campo di interesse che è quello cardiologico.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2013
la ringrazio dottore per la prontezza nel rispondere,mi ha tranquillizzato molto.
se posso permettermi ne approffitto per farle un'ultima domanda,ovvero se sempre dal punto di vista cardiologico ci sono ulteriori esami,oltre a quelli già citati in precedenza,che non ho effettuato,e se si se possono evidenziare un qualcosa che possa non essere emerso da quelli già svolti e quindi occorerebbero fare.Grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, per i disturbi che riporta non deve fare altre indagini cardiologiche, ma potrebbe aver necessità di indagini per la valutazione di problemi non cardiaci.
Saluti