Utente 170XXX
Pochi giorni fa ho effettuato l'ultimo eco color doppler di cui riporto di seguito l'esito:

Ventricolo sinistro : NORMALE
EDD: 56mm ESD:38mm SIV:7mm PP: 9mm
EDV: 152ml ESV: 58ml EF: 62%

Cinesi: NORMALE
E: 0,94m/sec A: 0,38m/sec DT: 243 msec

Pattern: NORMALE
Volume: 56ml

Valvola Aortica NATIVA-PATOLOGICA
Morfologia: BICUISPIDE
Insufficienza: SEVERA
Stenosi: LIEVE

Aorta Ascendente: NORMALE
gva seni di Valsalva: 29mm gst: 30mm tratto tubolare 28 preg. sostituzione

Pericardio: NORMALE

Referto
Steno insufficienza aortica in valvola aortica bicuspide da fusione delle cuspidi sx e dx: insufficienza di grado severo da prolasso delle cuspide conjoint parzialmente calcificata, e stenosi di grado lieve (vmax: 3.0m/sec, Gmedio; 20mmhg).
Normali le dimensioni dell'aorta ascendente.
Ventricolo sx lievemente dilatato con normale funzione sistolica e diastolica.
Normali le dimensioni dell'atrio sx.
ventricolo Dx di normali dimensioni, morfologia e funzione. Normale la pressione polmonare.

Indicazione a correzione chirurgica con scarsa fattibilità di riparazione valvolare.


Dopo quest'ultimo referto ho deciso di operarmi ad Ottobre sotto consiglio di medici in quanto sembra che la situazione sia peggiorata rispetto all'ultimo eco color doppler. Quello che vi chiedo è di farmi capire in parole semplici perché mi devo operare e quali sarebbero le conseguenze in caso di mancato intervento.
Quello che vorrei capire è quali sono i dati che fanno protendere i medici verso la chirurgia. Da quello che ho capito (correggetemi se sbaglio) l'insufficienza severa e la lieve dilatazione non dovrebbero essere le uniche discriminanti da prendere in esame.

Di tanto in tanto sento dei dolorini al petto e un po' di stanchezza (ma non so se siano sintomi reali oppure dovuti al condizionamento dato dalla vicinanza con l'intervento).
Come da mia scheda oggi compio 28 anni e sono ancora molto confuso(come potete notare dalle mie precedenti richieste) sulle scelte da fare e sull'intervento stesso.

Grazie mille per il vostro supporto.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Molti sono gli aspetti che si valutano per porre indicazione ad intervento.

Grado e tipologia di insufficienza valvolare, dilatazione ventricolare e sintomi sono senza ombra di dubbio i più importanti, ma ce ne sono molti altri che durante un esame ecocardiografico approfondito vengono registrati e orientano il cardiologo verso la scelta di consigliare l'intervento.

Una insufficienza valvolare severa non trattata, porta a dilatazione ventricolare con irreversibile deterioramento della funzione ventricolare ed inevitabile riduzione dell'aspettativa di vita.

Alla sua età non è accettabile tutto questo.

Si faccia consigliare dal cardiochirurgo che la segue per tipo di intervento e protesi.

Nel suo caso, considerando i dubbi e il travaglio che la stanno assillando ormai da mesi, opterei, vista l'apparente impossibilità della riparazione, verso una sostituzione con protesi meccanica che le risolverebbe una volta per tutte il problema.

GI