Utente 314XXX
Buongiorno.
Sono un quarantenne portatore di varicocele SX medio DX da circa 11 anni. Sul testicolo DX ho inoltre una cisti di 4.7mm di diametro. Premetto che l'urgenza di un eventuale intervento non è mai stata segnalata, anche perchè gli svariati spermiogrammi eseguiti a suo tempo non evidenziavano una grave patologia tale da procedere chirurgicamente (ultimo spermiogramma eseguito nell'anno 2005).
Nell'ultimo periodo però, spinto da un fastidio/dolore al testicolo DX (pesantezza testicolo/infiammazione testa dell'epididimo/gonfiore "sacchetto di vermi") mi sono rivolto ad un amico di famiglia urologo e ad un andrologo consigliatomi da un collega.
Visitato da entrambi vengo indirizzato a fare:
- spermiogramma con MAR test (ritirato giusto ieri).
- esami sangue per ormoni (eseguito settimana scorsa i cui esiti sono ancora da ritirare)
Fatto leggere quindi lo spermiogramma all'amico urologo (lo specialista andrologo attualmente è in ferie), mi sento dire essere non proprio "da campione"..
Riporto quindi il referto per quanto possibile:
• spermatozoi: 6.000/mm3 (6.000.000/ml)
• n°tot di spermatozoi: 18 mln
• motilità:
- dopo 45': tipo"a"=0%; tipo"b"=25%; tipo"c"=22%; immobili=53%
- dopo120': tipo"a"=0%; tipo"b"=25%; tipo"c"=20%; immobili=55%
• esame morfologico su striscio colorato:
spermatozoi normali: 2%
spermatozoi abnormi: 98% (irregolarità testa= 71%; irregolarità midpiece-coda=0%; irregolarità entrambi=27%

• indice seminale: 0.018 (V.N.>3.0)
Formula di Bartoov (1993):
SAI = -1.202

• MAR Test diretto: con lgG; controllo a minuti: 10
- spermatozoi mobili: 30%
- spermatozoi agglutinati: 0%
Giudizio lgG: NEGATIVO

tabelle di riferimento:
WHO 1992; WHO 1999; WHO 2010

Devo sottolineare che in questo periodo sto assumendo prodotti atti a far dimagrire. Per lo più trattasi di erbe/alghe...
Nulla di chimico..almeno credo.
La mia attività di ingegnere mi rende poco dinamico fisicamente durante la giornata, ma sono una persona comunque sportiva: pratico bodybuilding da molti anni senza però aver mai fatto uso di sostanze anabolizzanti. Unicamente integratori di tipo proteico, amminoacidi ramificati e creatina (limitatamente quest'ultima). Da due anni circa però non assumo più nulla di tutto ciò.

Che mi succede?
Devo attribuire questa "drastica" diminuzione di spermatozoi all'età? Al vericocele?... O a qualcosa di più grave?
Sono depresso... e l'idea d'esser diventato infertile mi uccide

Grazie per la pazienza d'ever letto
Saluti cordiali.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

il varicocele è riconosciuta coma la principale causa di infertilità nel maschio e quindi nel suo caso servirebbe una valutazione con ecodoppler per confrontarsi con gli esami passati ed un dosaggio ormonale per valutare l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi e quindi per prendere una decisione terapeutica.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore,
La ringrazio per la celere risposta.
In effetti l'indagine ad ora mancante all'appello è quella inerente il dosaggio ormonale (quello dello liquido seminale è quello che ho riportato).
Come scrivevo ho fatto il prelievo ematico un paio di settimane fa e settimana prossima dovrei ricevere gli esiti che farò visionare ad entrambi gli specialisti.

Quello che mi spaventa sono i valori riportati nello spermiogramma, in particolare la quantità, la motilità... e questa Formula di Bartoov (1993) che da come valore SAI = -1.202. Decisamente nel range degli infertili....

Sinceramente, sono così "messo male" (mi perdoni l'espressione).

Grazie ancora per il consulto.
Cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
premesso che un esame dovrebbe riportare un solo valore di riferimento che oggi è il WHO 2010 che già esprime un dato statistico di probabilità che nel suo caso è estremamente basso, non ha quindi significato dare una formula peraltro ampiamente superata che dovrebbe esprimere la percentuale di fertilità del paziente in questione rispetto ad un soggetto normalmente fertile.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore,
La ringrazio nuovamente per il ragguaglio.

Mi è stato consigliato dall'amico urologo di rifare lo spermiogramma a Settembre, giusto per verificare l'attendibilità del precedente esame.
Con gli esami del sangue, che ritirerò a fine settimana, avrò un quadro più netto.
Da qui l'indagine partirà.

Grazie ancora.
Saluti cordiali
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

è normale che con il passare dell'età i caratteri del liquido seminale tendano a peggiorare. E' abbastanza normale che se esiste uno stato di patologia testicolare ( varicocele, cisti epididimo, infezioni non rilevate...) tale tendenza al peggioramento possa accentuarsi atnto da interferire con il normale desiderio di avere una prole.
Quseti fenomeni "fisiologici" vcengono accentuati dal fatto che, oggi, si tende ad avere figli non alla età "canonica " tra i 20-35 anni ma più tardi, verso i 40 ( quando i nostri avi erano già Nonni).

Ripeta l'esame per veder se i dati alterati vengano confernati o smentiti. Si affidi ad uno specialista. Non all'amico !! e valuti che, comunque anche in questa malaugurata situazione ci potrebbero essere le condizioni per avere figli utilizzando le tecniche di PMA
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Segua le indicazioni del suo specialista epoi se avesse ancora bisogno ci si risentira' dopo gli esami.

Ancora cordialita'