Utente 314XXX
Sono una donna di 44 anni ed oggi, a seguito di un periodo di affaticamento e fiatone a salire le scale, battiti cardiaci sopra a 90, il mio medico ha richiesto una visita cardiologica alla quale mi sono sottoposta questa mattina. Il problema riscontrato dal cardiologo è alle valvole. premetto che anche mia madre soffre di problemi alle valvole da ipertensione.
Gentile cardiologo, Le confesso che sono molto preoccupata, ho tre figli piccoli (13-9-8 anni) lavoro in ufficio fino alle 14 a 50 km. da casa.
Qui di seguito Le trascrivo il referto del cardiologo per il quale desidero avere anche un sua cortese valutazione. Resto fiduciosa in attesa di una sollecita risposta che possa un po' tranquillizzarmi. Grazie

Trascrizione del referto cardiologico:

ECG e visita cardiologica di controllo in paziente an APR nel complesso negativa.

Riferisce tuttavia da un certo periodo una certa sensazione di dispnea da sforzo precedentemente assente in apparente assenza di angor

Profilo pressorio tendenzialmente ipotensivo.

ECG ritmo sinusale a 98/min, conduzione AV nei limiti della norma, ST-T nei limiti della norma.

PA 110/80 mmHg.

EO CUORE toni tachicardici, impurità diastolica all'apice.

TORACE MV lievemente ridotto, non stasi

ADDOME non soffi vascolari

EDEMI assenti



Al controllo ECOCARDIOSCOPICO si segnala, nell'ambito di una funzione sistolica ventricolare sinistra conservata, un aspetto fibrotico delle semilunari aiortiche (valvola tricuspide) e mitrale condizionante IVAo di grado moderato-severo (PHT 250 msec) ed IVM LIEVE-MODERATA a jet rigurgito eccentrico sulla parete posteriore dell'atrio sinistro) ed in assenza PAPs derivata.



Procederei come segue:

LASIX 25 mg 1 cp ore (.00 per 3 giorni per poi proseguire con 1/2 cp ore 8.00 monitorando indici di funzione renale elettrolitica e, soprattutto, la risposta in termini di dispnea da sforzo

LOSAPREX CARDIOSTRAR 12,5 1/2 cp ore 20 (da confermare fra tre giorni dopo aver inviato al dottore il monitoraggio pressorio e di come va il fiatone)



Da rivalutare a 10 gg di terapia farmacologica per rivalutazione PHT ed entità della valvulopatia e successivo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se l ecografia che lei riporta corrispondesse a verita lei dovrebbe operarsi, ma c è qualcosa che non torna nel referto che lei forse ha trascritto con troppa fretta.
Aspetto il referto meglio copiato
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera, il referto che ho ricopiato è giusto. Cos'è che non le torna?
La ringrazio in anticipo per una Sua risposta, grazie.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Beh l italiano è non proprio corretto.
In sostanza lei pare avere, dalla ecografia che lei riporta, una insufficienza valvolare aortica che dovra essere operata.
Sui tempi dellintervento, comprendera che non posso esprimermi, non avendo la possibilta di vistarla, di sapere la sua storia, ne vedere le sue immagini ecografiche in movimento.
Arrivederci
Cecchini