Utente 113XXX
Gentili medici, premettendo che sono una donna di 40 anni ipocondriaca, e sofferente di capillari fragili specialmente alle gambe, stasera, dopo essere stata piegata e in piedi a riordinare in casa, ho avvertito un prurito al collo del piede. grattandomi ho notato che stavo toccando una vena appena affiorata (di quelle spesse e verdi). non avvertivo dolore; nelle vicinanze sulla stessa gamba qualche giorno fa erano comparse altre venuzze e capillari (varici?) senza alcun sintomo. ho messo subito del ghiaccio e ho tenuto la gamba sollevata, ma la vena è rimasta così, senza allargarsi ulteriormente e senza darmi altro fastidio. Devo preoccuparmi di trombosi e affini o dare la colpa al calore estremo di questi giorni e all'età? Grazie a chi risponderà...
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
è possibile che le temperature elevate di questi giorni abbiano prodotto condizioni ambientali tali da favorire la maggiore evidenza di tronchi venosi superficiali in una regione anatomica nella quale già di per sé le vene sono piú superficiali e maggiormente evidenti alla osservazione.
Cionondimeno in caso di dubbio uncontrollo del Suo Medico curante potrebbe essere opportuno.
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Mille grazie, domani provvederò al controllo! Cordialmente