Login | Registrati | Recupera password
0/0

Transaminasi alte

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Transaminasi alte

    Buongiorno,

    è da Dicembre che ho i valori di alt alti da 80 a 200. mentre gli ast vanno da 30 fino a 75.

    Sono stato da un epatologo il quale mi ha fatto fare varie analisi del sangue per escludere varie malattie genetiche del fegato. Ma erano tutti negativi.

    Così ha deciso di fare la biopsia che ha riportato:

    parenchima epatico con struttura lobulare conservata e spazi portali normoconformati, sede di rari elementi flogistici aspecifici; diramazioni biliari interlobulari normoconformate. Lobulo caratterizzato da lieve steatosi epatica micro-macrovescicolare centrolobulare (5% circa), associata a modesti aspetti rigenerativi epatocellulari ed isolati corpi apoptotici; focali aspetti di attivazione kupfferiana centrolobulare, associati a pigmento ceroide, suggestivi per lieve danno in fase di risoluzione.
    colorazioni speciali eseguite: Masson, PASd.

    All'inizio si era pensato che fosse dovuto agli IPP, perchè effettivamente il picco di 200 lo avuto prendendo l'ipp ed è diminuito sospendendolo fino ad arrivare a 80.

    Ora però ho sospeso tutti i farmaci e mentre inizialmente si era avuto un decremento fino a 56, ora ho avuto un incremento fino a 77.

    come sintomi alcuni giorni ho un dolore sotto la costola a destra e ho feci gialle, molliccie e spesso mal di pancia e con muco ad aprile ho avuto una settimana in cui era presente anche sangue.

    L'epatologo mi ha detto di andare da un gastroenterologo che si occupa di morbo di chron e rettocolite ulcerosa ma il gastroenterologo ha escluso la correlazione tra i problemi dell'intestino e quelli delle transaminasi.

    Volevo avere qualche consiglio perchè in pratica l'epatologo dice che lui non sa più qual è la causa e dice di ricontrollare tra 3 mesi (anche se ormai sono 8 mesi che va avanti questa cosa) e mi è sembrato un modo per rimandare il problema e il gastroenterologo dice che il problema delle feci è estraneo al problema epatico.

    Volevo qualche consiglio per risolvere la questione, c'è qualche analisi che si possa fare? a quale altro specialista devo rivolgermi???
    un mio amico mi ha consigliato di andare da un genetista per vedere se c'è qualcosa di genetico....non so, voi sapete consigliarmi qualcosa?



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 543 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Perfezionato in:
    Colonproctologia
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso

    Risponde dal
    2011
    Se il sangue era misto alle feci potrebbe essere importante escludere malattie infiammatorie croniche intestinali con una colonscopia. Se invece il sangue precedeva l'evacuazione oppure compariva solo sulla carta igienica allora probabilmente è solo di origine emorroidaria. Inoltre potrebbe essere utile considerare l'aumento delle transaminasi come esito di un problemavirale(epatite A ,B, citomegalovirus, Hepsein Barr.....)


    Dr. Roberto Rossi

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Grazie dottore, epatite B, sono vaccinato e l'abbiamo escluso, citomegavirus e HB dosato gli anticorpi ed è stato escluso.

    Il sangue era all'interno del muco, però ora sangue non ce n'è più e c'è solo muco.

    Il gastroenterologo al quale mi ero rivolto però da una colonscopia fatta ad aprile del 2012 (quando però non avevo ne le transaminasi alte ne muco e feci molli), ha detto che non era correlato.
    Secondo lei può esserlo?
    Devo riandare dal gastroenterologo perchè lui dava la colpa ai farmaci e fargli vedere che anche sospendendo i farmaci riaumenta?

    Inoltre, l'epatite A come da lei detto non è mai stata verificata, ho chiesto il perchè all'epatologo e ha detto che è un epatite autolimitante e non era necessario dosarla.
    Lei cosa pensa?

    Grazie ancora



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 543 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Perfezionato in:
    Colonproctologia
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso

    Risponde dal
    2011
    Ascolti quanto detto dall'epatologo che ha potuto visitarla.


    Dr. Roberto Rossi

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    e ma l'epatologo non è riuscito a trovare la causa, perciò ho scritto qui. L'epatologo dopo 8 mesi che cerchiamo la causa e dopo aver fatto la biopsia ha detto di non sapere cosa può essere e di rifare le transaminasi fra 3 mesi e vedere.....addirittura diceva che può essere dovuto ad uno sforzo (cosa che non avevo assolutametne fatto e non faccio sport).
    In pratica l'epatologo non sa più cosa fare, perciò sto chiedendo un consiglio.



Discussioni Simili

  1. Diarrea, sangue muco e febbre
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 08/08/2013, 18:37
  2. Valori alti
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13/08/2013, 12:07
  3. Sindrome di gilbert, transaminasi e attività sportiva agonistica
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25/07/2013, 14:55
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18/08/2013, 13:41
  5. Sangue nelle feci e a caprine
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23/07/2013, 11:14
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,13        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896