Utente 314XXX
Salve io sono un ragazzo di 17 anni di carattere ansioso e che da alcuni mesi soffre di attacchi di panico , premetto che io voglio solo un parere in quanto al più presto cercherò di andare dal mio medico; io ho il petto incavato e leggendo su internet ho visto che spesso è collegato alla sindrome di marfan, inoltre ho una lieve insufficienza mitralica che ho da poco fatto controllare per via delle mie ansie facendo ecg , test da sforzo e ecodopler dopo i quali il medico mi ha detto di stare tranquillo , un altro sintomo della sindrome di marfan ho letto che sono delle strie sulla pelle e io ne ho sia sulla schiena che su glutei e inguine (sono di struttura esile 1.73 x 57 kg) per il resto ho letto degli arti lunghi e dita delle mani e dei piedi lunghe che però io non ho . Quindi volevo sapere se la mia preoccupazione è inutile oppure no . Inoltre volevo sapere se il petto incavato può dare fastidio in esercizi tipo di stretching in quanto quando faccio esercizi specialmente che riguarano la gabbia toracica ho quasi la sensazione che il cuore batta sullo sterno. Ultima cosa fino all anno scorso praticavo calcio a livello amatoriale ma costantemente insieme a altri tipi di attività durante quest inverno e durante la primavera un po per la scuola un po per l ansia ho lasciato perdere lo sport passando tutti i giorni in casa o sul divano o seduto , successivamente sono tornato a giocare spesso andando già in uno stato di ansia e dopo le partite mi sentivo da una parte stanco ma dall altra non riuscivo a sedermi come se non riuscissi a recuperare e a tornare a un ritmo cardiaco normale e a una normale respirazione non so se è perché ho una paura matta di sentirmi male dalllo sforzo o altro quindi volevo un parere anche su questo grazie.
Ps: aggiungo che nell ultimo periodo sbadiglio più spesso del normale e che quando rido molto mi sentogirare la testa prprobabilmente è perché ho paura di rimanere senza fiato ma vorrei un vostro parere
Ps2: ho fatto anche delle analisindel sangue e delle urine dove l unico valore sballato era il tas a 600 dopo ho prima fatto un tampone faringeo dal quale è risultato tutto ok e ho poi fatto una cura di antibiotici anche se ancora non ho rifatto le analisi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dai dati antropometrici che ha inserito non pare proprio che lei nsia affetto da sindrome di Marfan, che tra l'altro ha un forte familiarita0', e quindi anche suo padre e sua madre dovrebbero avere certi aspetti fisici.
E' molto ansioso, questo si.
Cordialita'
cecchini