Utente 314XXX
Gentili dottori, tre giorni fa ho deciso di disporre di una ventina di bottiglie vuote, di plastica, dell'acqua minerale (2 lt.), che si erano accumulate nell'ultimo mese: per salvare spazio, ho svitato il tappo di ciascuna, schiacciandola e ritappandola. Verso le ultime bottiglie ho avvertito momentaneamente un cattivo odore: ero seduto sul divano, schiacciando le bottiglie con le mani sul pavimento, quindi l'aria ivi contenuta saliva verso l'alto a seguito della compressione dei contenitori. Facendo qualche ricerca ho ipotizzato che l'odore da me avvertito fosse dovuto a metilmercaptano o, meno probabilmente, idrogeno solforato o altro comporso derivato dello zolfo. Sebbene, sul momento, non abbia avvertito alcun sintomo, da allora sono terrorizzato e non riesco a pensare ad altro. L'odore era sgradevole ma non insopportabile, anche perché l'ho avvertito solo per pochi secondi, ma ho una sinusite cronica e la mia percezione degli odori non è un granché. Ho difficoltà a reperire informazioni sull'effetto del metilmercaptano sul SNC (mentre ci sono informazioni abbondanti sull'idrogeno solforato) ma, da quello che leggo, gli effetti sono devastanti anche a basse dosi o con una singola inalazione (e sì, so che questi gas sono presenti un po' dovunque). Le bottiglie erano tappate, esposte alla luce (vicino alla finestra) anche se non ai raggi diretti del sole (la temperatura dovrebbe essere oltre i 30°C), e di solito io e la mia ragazza beviamo direttamente dalla bottiglia; in qualche bottiglia erano rimasti un paio di millimetri d'aqua. Capisco che le variabili qui siano infinite, ma quali sono le possibilità che io mi sia esposto a una dose tale da colpire il SNC? Non ho avuto alcuna forma di irritazione della pelle, degli occhi o delle vie respiratorie ma, ancora, non ho idea delle concentrazioni dannose e degli effetti del metilmercaptano. D'altra parte, ultimamente ho lavorato 10, anche 12 ore al giorno, 7 giorni su 7: sono mentalmente stanco, dormo male e ho difficoltà nella concentrazione. Insomma, non è un buon test. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
<<ho ipotizzato che l'odore da me avvertito fosse dovuto a metilmercaptano>>,
......... perchè mai tale sostanza doveva trovarsi in
<<bottiglie vuote, di plastica, dell'acqua minerale>>?

Credo debba rasserenarsi,
<<ho una sinusite cronica e la mia percezione degli odori non è un granché>>,
<<sono mentalmente stanco, dormo male e ho difficoltà nella concentrazione. Insomma, non è un buon test.>>

può, comunque, sempre far analizzare le sue bottiglie,
ne parli anche con il suo curante.

Prego
[#2] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2013
Non sono gas che si sviluppano come prodotto del metabolismo di specie assai comuni di batteri?

Le bottiglie sono finite nella pattumiera. Potrei ripetere "l'esperimento" ma non credo che sia facile trovare un laboratorio che esegue analisi di questo genere ai privati.

Comunque la ringrazio per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le riconfermo quanto scritto in replica #1,
penso possa rasserenarsi.

Prego