Utente 315XXX
Dopo una caduta mia madre di anni 70 ha continuato ad avere dei dolori al torace, prima abbiamo fatto una radiografia e poi una Tac al torace con il seguente esito:
Indagine eseguita senza iniezione di MDC, come richiesta clinica. In corrispondenza del mediastino antero - superiore si rileva voluminosa formazione ovalare, solida, con aspetti colliquativi centrali e nuclei calcifici, con diametri assiali calcolati di circa 65x45 millimetri ed estensione cranio - caudale di circa 85 millimetri; tale formazione, posteriormente, determina discreta impronta sulla vena anonima. Pervi la trachea ed i grossi bronchi. Non evidenti lesioni nodulari parenchimali polmonari, con caratteri di sospetto. Evidente nodulo calcifico parenchimale, in esiti, al segmento apicale del lobo polmonare inferiore di sinistra. non segni di consolidamento alveolare ne falde pleuriche. Ghiandola tiroidea atrofica.
Conclusioni: neoformazione espansiva in sede di loggia timica (verosimile timoma). Necessaria consulenza chirurgica toracica prioritaria .
[#1] dopo  
Dr. Davide Turello
24% attività
8% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Con i limiti dovuti al fatto di non poter visionare le immagini e visitare la paziente, direi che in linea di massima si può concordare con quanto scritto dal radiologo, sia riguardo la diagnosi più probabile (timoma), sia per quanto concerne il consiglio di richiedere una valutazione di chirurgia toracica. Infatti, un timoma come sembra essere quello descritto nel referto ha indicazione all'asportazione chirurgica ed i risultati a lungo termine sono in genere molto buoni. L'intervento è eseguibile presso tutti i centri di chirurgia toracica con buona esperienza: chieda consiglio al suo Curante per trovare quello più vicino.
A disposizione per ogni eventuale chiarimento o per valutare il caso se richiesto.