Utente 269XXX
Gentile dottore,
da 7 anni, l'azienda per cui lavoro, mi ha riconosciuto una limitazone per l'utilizzo della cuffia, del 50% dell'orario di lavoro. Quindi su 8 ore stavo in cuffia per 4. Ora l'azienda che è subentrata, mi ha tolto tali limitazioni, asserendo che sono idonea al 100%.
Dal 2006 ho un acufene all'orecchio sx e ipoacusia associata ad un probabile danno al nervo acustico. Le prove audiometrichedel 2007 hanno riscontrato ipoacusia a 6000Hz. Le ultime prove audiometriche di Aprile hanno riconfermato l'esito aggiungendo un problema di otosclerosi. Oltre a questa problematica, soffro di astenopia accomodativa e benchè abbia 10 decimi di vista, vedo sbiadito e soffro di emicranie e cefalee. Sono stata in cura presso il centro cefalee dell'ospedale San Raffaele di Milano, ma non ho avuto miglioramenti nemmeno con Il Laroxyl. Ora: mi chiedo cosa sia cambiato dalla prima valutazione di idoneità parziale all'attuale idoneità totale. I problemi di udito sono gli stessi, ho solo 1 orecchio buono con il quale utilizzo la cuffia, e non mi sento tranquilla perchè potrei giocarmi anche l'orecchio buono. Vorrei capire come fare ricorso, e fare riconoscere l'idoneità parziale come è stato fino a dicembre. Mi può aiutare a capire meglio cosa devo fare? La ringrazio molto per la sua consulenza.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti
40% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

secondo il D.Lgs 81/08, art.41, comma 9: "avverso i giudizi del medico competente ... é ammesso ricorso, entro trenta giorni dalla data di comunicazione del giudizio medesimo, all’organo di vigilanza territorialmente competente che dispone, dopo eventuali ulteriori accertamenti, la conferma, la modifica o la revoca del giudizio stesso".

Per l'ASL di Milano il riferimento è al seguente link:
http://www.asl.milano.it/ITA/Default.aspx?SEZ=2&PAG=74&NOT=437

Distinti Saluti.