Utente 315XXX
buongiorno,
mi rivolgo a voi perchè il mio medico curante è irreperibile.
soffro di battiti cardiaci accelerati, il mio medico e lo psichiatra che mi segue (sono in cura con 30 gocce di daparox al die) mi hanno sempre detto che non c'è bisogno di fare accertamenti, feci un ecg a 14 anni con risultato nella norma. la scorsa estate ho fatto gli esami per la tiroide e non hanno riportato anomalie. stamattina ho avuto un episodio molto brutto, all'improvviso mi è mancato il respiro, mi si è annebbiata la vista, avvertivo dei tremori e il cuore mi batteva all'impazzata. mi hanno portato in un luogo fresco e fatta stendere, lentamente è andata meglio anche se al momento avverto pressione al petto (tra i due seni) e una strana nausea. non sono andata al pronto soccorso, ho provato a contattare il mio medico senza riuscirci. chiedo un'opinione su questo accaduto (attacco di panico? problema cardiaco?) , ad ogni modo domani mi recherò da un cardiologo per un ecg.
ps. è vero, sono un soggetto ansioso, forse per questo motivo i medici non danno ascolto ai miei sintomi riconducendo tutto all'ansia.
grazie per la risposta, buon pomeriggio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
"...i medici non danno ascolto ai miei sintomi riconducendo tutto all'ansia..." lei dice. Credo che i medici non abbiano alcuna necessità di sottovalutare i suoi problemi e se le hanno diagnosticato l'ansia è perchè alla base dei suoi disturbi non ci sono problemi cardiaci. Pertanto più che rivolgersi ancora una volta ad un cardiologo per un ECG contatti il suo psicologo di fiducia per chiedere aiuto.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
grazie per la risposta dr. rillo...

buona serata