Utente 279XXX
Gentili dottori,
scrivo per porvi una domanda un po' particolare.
Essendomi operato a dicembre per una fimosi non serrata, con asportazione del frenulo, ho notato che i miei rapporti sessuali sono meno soddisfacenti del passato, per le difficoltà di mantenere un'erezione soddisfacente abbastanza a lungo. Intendo dire che l'erezione c'è ma non intensa come in passato.
A ciò si aggiunga che ho rapporti molto saltuari e mi sono riavvicinato solo da poco alla masturbazione, a causa dei timori generati dall'intervento.
Volevo quindi chiedervi se l'utilizzo di masturbatori maschili, con apposito lubrificante, possa davvero servire a rafforzare l'erezione del pene, che è per così dire un po' "impigrito" per lo scarso utilizzo.
Premetto che comunque mi recherò anche a visita andrologica in settembre dove potrò esporre la questione anche di persona.
Grazie per la vostra disponibilità e buona serata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non saranno gli strumenti di piacere meccanici a risvegliare il piacere sessuale...La frenulotomia dovrebbe garantire una maggiore libertà allo scivolamento del prepuzio sul glande,e,quindi,un maggiore piacere...Altro,da questa postazione telematica,non è possibile postulare.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

lei dice di essersi operato a dicembre per fimosi, di non avere rapporti molto frequenti, tanto da dover ricorrere alla masturbazione....
La valutazione sulla difficoltà a conseguire una buona rigidità ed a mantenerla nel tempo dovrebbe essere fatta durante dei rapporti sessuali concreti, piacevoli e frequenti non con la masturbazione.
lsci perdere strumenti e creme, risparmi qualche solodo e vane speranze.
Cerchi, invece, di consultare un andrologo per avere delucidazioni concrete sulla sua reale "potenzialità" sessuale
cari saluti