Utente 649XXX
Salve Dottori, nell'agosto scorso comparì sul glande un alone con i limiti biancastri che nel giro di qualche mese aumentò di circonferenza, alla prima visita urologica la diagnosi fu candidosi, alla fine della terapia cortisonica e curando l'igiene intima con candinet, la diagnosi si trasformò in lichen. Nulla da fare come terapia, andai da un andrologo che mi cambiò crema dandomi Advantan da applicare due volte al giorno, ora la circonferenza bianca è sparita, ma si presenta dagli inizi di aprile, prurito e rossore nella pelle interna del prepuzio con piccole screpolature e puntini rossi sul glande, il tutto scompare se applico la pomata suddetta. Potete darmi qualche spiegazione o consiglio?
Attendo riscontro e vi ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, se di lichen sclerosus in forma iniziale(patologia cronico recidivante) si tratti, sarebbe utile avere conferma dal Dermatologo e Venereologo l'unico specialista in grado di poterla curare e seguire nel modo migliore.
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Concordo sulla necessità di produrre in tempi brevi la visita dermatologica venereologica (con l'esperto di cute e mucose genitali) al fine di inquadrare un sospetto caso di Lichen sclerosus i fase iniziale:

le valga conoscere che tale patologia può e deve essere curata in maniera clinica.

cari saluti

[#3] dopo  
Utente 649XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per il consiglio anche se questo specialista non so dove trovarlo. Se mi consentite vi terrò informati.
Grazie