Utente 290XXX
Salve,

Sono Fabio, 29 anni,non fumatore e non ansioso.
Ad aprile maggio ho avuto bronchite con dispnea...dopo cura cortisonica dopo circa 10gg il tutto è passato. Ho effettuato visita cardiologica,pneumologica con spirometria ed rx torace e tutti hanno dato esiti confortanti ed infatti nei mesi di giugno e luglio ho effettuato attività fisica in maniera normale senza nessun tipo di ricadute. Circa 10 gg fa' ho avuto un'altro attacco di dispnea persistente x altri 7/8 gg. Effettuò nuova visita pneumologica ed rx torace e anche questa volta i valori risultano rientrare nei parametri e si è' ipotizzato che possa essere asmatico la allergico( test ancora da effettuare).
Il mio problema e che quando sono sdraiato la sensazione di disagio nel respirare aumenta,e a volte ho attacchi brevissimi di dispnea. Ovviamente per qualche secondo vado in panico ma poi tutto rientra nella norma ma ovviamente ho paura a stare sdraiato.
Volevo sapere se potrebbero esserci problemi al cuore che diano questa dispnea e quali esami effettuare per scoprirli....ho la sensazione che il mio cuore sia debole( ovviamente solo una sensazione) come se a volte si bloccasse per un centesimo di secondo per poi ripartire...magari sono broncospasmi che poi ovviamente fanno in modo di alterare la percezione dei sintomi. Mi sento insicuro ma nonostante visite e 2 volte al pronto soccorso sembro sano. Non sono ne attacchi di panico ne ansia in quanto non sono quel tipo di persona....xo ho paura...qualcuno mi sa dare qualche consiglio o delucidazione??.

Ringrazio anticipatamente
Fabio Beltrami

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
Dopo che l’Allergologo avrà escluso una qualche sensibilità allergica mediante i test allergometrici potrebbe essere utile una consulenza dal Gastroenterologo per escludere la presenza di un reflusso laringo-faringeo. Bisogna notare che tale condizione può anche coesistere con una sensibilizzazione allergica.
Può leggere maggiori informazioni al seguente link: http://verna.blog.tiscali.it/2010/08/17/e-se-non-fosse-asma-o-soltanto-asma-il-reflusso-laringo-faringeo-rlf/
Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Ma potrebbe trattasi anche di qualche cardiopatia al momento non presa in considerazione??e se si,quali esami fare...ogni volta mi fanno fare elettrocardiogramma ma i "vuoti" del battito cardiaco che avverto non sono sempre presenti capiteranno 1/2 volte al giorno e , x ignoranza , mi chiedo come può un elettrocardiogramma scoprire se ho scompensi se nel momento in cui faccio il test non ho sintomi...la....no' sa' prima che sia troppo tardi...alla fin fine vorrei escludere prima cause "pesanti"piuttosto che possibili allergie o asma....grazie x la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Sotto la guida di un collega Cardiologo potrebbe valutare la possibilità di sottoporsi ad un elettrocardiogramma dinamica secondo Holter, ovvero un elettrocardiogramma che monitorizza la sua attività cardiaca per 24-48 ore.
Cordiali saluti,