Utente 315XXX
buonasera!

vi espongo il mio problema: ho dei linfonodi inguinali ingrossati, due per lato presenti da anni, non saprei dire esattamente da quanto perchè non mi hanno mai dato noia e li ho sentiti per caso, questi hanno forma cilindrica, lunghi 1,5 cm circa e un diametro di suppongo 6-7mm. Ultimamente ne sono spuntati altri due per lato, forma a fagiolo, non doloranti e delle dimensioni di un fagiolo per due di esse, e gli altri due quanto un pisello.
Avverto un leggero dolore nel camminare, ma non sempre.
non ho altri sintomi

le patologie che ho già diagnosticate sono
-moltissime allergie, di cui nickel sistemico, che mi danno angioedema diffuso quasi ogni giorno da 10 anni (ho smesso di curarmi con antistaminici e cortisone, ci convivo bene e non voglio effetti collaterali di questi farmaci)
-artrosi cervicale, con conseguente irrigidimento dei muscoli, dolore ed emicrania
-portatore sano di anemia mediterranea

-vivo a stretto contatto con gatti e cani
-ho smesso nuvaring da un mese, l'ho usato 5 anni ma mi causava candida di continuo per quest ho smesso
-ho rapporti con lo stesso partner da sei anni
-la zia e la cugina di mia madre hanno avuto rispettivamente un linfoma e un cancro di non so che tipo al polmone. il fratello di mio padre è morto di cancro



potete aiutarmi? sono preoccupata, forse oltremodo ma vorrei capire se è solo ansia ingiustificata o no

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
con tutto il rispetto per le Sue capacità palpatorie, i caratteri dei linfonodi dovrebbero essere valutati obiettivamente dal medico: la preoccupazione a riguardo potrebbe non essere giustificata.
In merito al "nichel sistemico": la possibilità che una sensibilizzazione al nichel in certe forme di orticaria/angioedema sia clinicamente significativa è ancora dibattuta. Do per scontato che abbia già effettuato tutti gli accertamenti opportuni; in ogni caso tale condizione dovrebbe essere controllata. Le opzioni terapeutiche sono varie e credo di poterLe consigliare di discuterne nuovamente con gli specialisti di fiducia.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Sono stata oggi dal medico, mi ha detto che non è niente. Sono molto più tranquilla ora!