Utente 261XXX
Salve, sono una ragazza di 21 anni e da circa due mesi ho problemi di stanchezza, affaticamento e a volte svenimenti.
La mattina mi sveglio verso le 11 e mi sento stanchissima fino alle 15 circa, non ho voglia di fare nulla, ho solo tanto sonno. Dalle 15 in poi mi "riprendo" e la stanchezza si attenua, fino talvolta a passare del tutto nel tardo pomeriggio.
Qualche volta sono anche svenuta: non ho mai perso del tutto conoscenza, ma mi è capitato che mi girasse la testa, sentissi ronzii nelle orecchie e infine vedessi tutto nero. Sono sempre riuscita a sdraiarmi prima che giungesse lo svenimento vero e proprio.
Per questi motivi sono stata a fare dei controlli: le analisi del sangue erano nella norma, nessun valore sballato, nessuna carenza (ferritina inclusa), e anche la pressione e la glicemia erano normali. Ho anche fatto un elettrocardiogramma che non ha rilevato alcun problema.
Da cosa possono dipendere, dunque, questi sintomi, e cosa posso fare per contrastarli?
Ci sono altri controlli da eseguire per capire le cause?
Il mio medico mi ha detto che se le analisi sono a posto non posso fare altro, e che probabilmente è solo il caldo, ma io non sto molto tranquilla perché la stanchezza è tanta e mi sembra strano.
Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

Le sono stati controllati anche gli elettroliti sierici ed i valori di alcuni ormoni, come quelli tiroidei?

Ha effettuato un monitoraggio della pressione arteriosa?


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore,
mi scuso per il ritardo nel rispondere ma ero partita.
I valori da Lei elencati non sono stati controllati, e neppure il mio medico me ne ha parlato.
C'è da dire che nell'ultima settimana la stanchezza è quasi scomparsa; al suo posto, però, è subentrato un nuovo problema: da qualche giorno non ho più appetito.
Non so se può essere per via di fattori psicologici (per diversi motivi sto attraversando un periodo dominato da ansia e depressione, seppur in un certo senso moderate - ne avevo già sofferto in passato e con molta più intensità), o se invece ci sono cause organiche.
Praticamente, la mattina non ho fame e non ho fame neppure a pranzo. Se provo a mangiare mi viene la nausea dopo un po'. A cena riesco a mangiare normalmente, e mi torna la fame prima di andare a dormire, diciamo verso mezzanotte.
Non mi era mai capitato, a parte durante il periodo in cui soffrivo di depressione, due anni fa, e sono abbastanza preoccupata. A cosa potrebbe essere dovuto? Potrebbe avere a che con quegli esami che mi ha nominato?
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

è molto probabile che l'inappetenza degli ultimi giorni possa derivare da situazioni psicologiche recenti o riemergenti.

Resta sempre valido il consiglio dato nel mio precedente consulto.


Cordialmente.